Arezzo: 145 addetti a nero, anche 2 minori

Roberto Imbastaro

C’erano anche due minorenni, eta’ tra i 14-15 anni, tra i 145 i lavoratori ‘ a nero’ scoperti dagli ispettori della direzione territoriale del lavoro di Arezzo durante i controlli effettuati nei primi 4 mesi dell’ anno in citta’ e provincia. Secondo i dati diffusi questa mattina dalla responsabile dell’ ufficio Patrizia Macchione nelle 404 aziende controllate, appartenenti ai settori ristorazione, agricoltura, edilizia e pelletteria, la percentuale di irregolarita’ si e’ attestata al 53% con 372 lavoratori trovati fuori regola per violazioni in materia di orario di lavoro, appalti, errato inquadramento contrattuale. In 42 casi sono stati contestati provvedimenti di sospensione dell’ attivita’, 26 in piu’ rispetto allo stesso periodo del 2011, comminate sanzioni per 1.160.000 euro e denunciate alla procura 125 persone per violazioni in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e altre irregolarita’.” I controlli – ha sottolineato Macchione – hanno evidenziato un aumento del fenomeno del lavoro nero in provincia di Arezzo e sono stati effettuati insieme agli uomini del comando provinciale della guardia di finanza e con l’ Arma deicarabinieri”.