Direttore Roberto Imbastaro
 martedí, 21 ottobre 2014
link contatti pubblicità credits


lunedí 11 giugno 2012, ore 11.21
GdF: truffa per conferimento di falsi titoli nobiliari
20120611_132509.jpg
Un intraprendente Principe ed il suo Marchese investivano neo-cavalieri dietro il poco nobile pagamento di qualche centinaio di euro
Gian Luca Berruti
Sono finiti in maniera alquanto amara i sogni di gloria di numerosi neo-cavalieri da poco insigniti del nobile titolo dal fantomatico “Ordine di Santa Maria di Betlemme” ma che, nella realtà, era stato creato ad hoc da due abili truffatori per persone bramose di ricevere altisonanti e gloriosi titoli cavallereschi.
Sono state le telecamere dei finanzieri del Comando Provinciale di Treviso, i quali, avendo ricevuto notizia di cerimonie d'investitura svoltesi presso alcune chiese venete con tanto di solenne atmosfera “medievaleggiante” e giuramenti in lingua latina, hanno filmato in strada più di qualche “cavaliere” che faceva bella mostra di medaglie, mantelli e croci sfavillanti.
L’investitura di “Cavaliere dell’Ordine di Santa Maria di Betlemme”, però, avveniva in maniera poco aristocratica dietro il pagamento di una somma di poche centinaia di euro. Erano poi il Principe e Gran Maestro dell’Ordine, nonché suo Marchese Gran Cancelliere con Collare, ad organizzare il tutto ad uso e consumo di persone tanto ingenue quanto ignare della truffa.
I due fondatori dell’Ordine cavalleresco, di cui uno residente in Puglia e l’altro a Treviso, sono così stati denunciati alla locale Procura della Repubblica per effetto della Legge 178 del 1951, introdotta proprio per limitare il dilagare di fenomeni similari e che punisce i responsabili di questo tipo di frodi con la reclusione da 6 mesi a 2 anni.


indietro  



ARTICOLI CORRELATI
L'Aquila: ancora truffe sulle ricostruzioni post-terremoto

GdF: fino a Santo Domingo per rintracciare un bancarottiere

GDF, Roma: colpito nel portafoglio il clan malavitoso dei Fasciani

Scuola, caro-libri: ad Avellino in vendita anche le copie gratuite

Ravenna: scoperta frode internazionale da 31 mln di euro

Patenti truccate: in 8 vanno ai domiciliari a Brindisi

A Capodimele quasi più N.C.C. che abitanti e la Finanza pizzica i furbetti

Truffa falsi corsi formazione, sequestrati beni per 12 mln di euro

GdF, Venezia: scoperta frode multimilionaria sugli alcolici

L'Aquila: l'ombra dei Casalesi sulla ricostruzione post-terremoto



I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA
Controlli della Polizia Stradale sui trasporti degli animali verso i macelli

Came presenta il progetto Food@Work

Attività della Polizia Stradale sui furti di auto di lusso e moto

I ricercatori Check Point lanciano l'allarme

Finte mail dal politico ucraino per attaccare i sistemi industriali

Cyberoam presenta le sue soluzioni per la sicurezza delle reti

La Marina Militare soccorre mercantile carico di migranti

Terra dei fuochi: Forestale, due arresti in Campania

Veeam, Microsoft e VMware associate per i servizi Cloud di prossima generazione

GDF: "dolce vita" a Venezia a spese dell'azienda

Attività internazionale | Innovazione | Primo piano | Uomini & Mezzi |
Aziende | Criminalità | Enti e istituzioni | Forze Armate | Forze di Polizia | Parlamento | Sicurezza (altro) | Sicurezza e ordine pubblico | Sicurezza reti | Sicurezza stradale | Sicurezza sul lavoro |
Armamenti e dotazioni | Reti | Sistemi e aziende |
Attività sindacale | Attività sportive | Dotazioni | Formazione | Personale |
Cooperazione | Leggi e normative | Nato | Onu | Scenari internazionali | UE |


  dati societari
© Copyright 2007 - 2014 Mediaspeed Srl