Cadavere carbonizzato a Milano il 30 marzo, estradato dalla Francia Mateus Carddenas Dilan Mateo

redazione

Atterra oggi a Fiumicino, MATEUS CARDDENAS Dilan Mateo, detto “Mateo”, scortato da personale dello SCIP (Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia), 21enne colombiano, arrestato lo scorso 2 aprile a Rungis a sud di Parigi nelle vicinanze dell’aeroporto di Orly.
Insieme ad altri due connazionali è stato l’autore dell’omicidio di HERNANDEZ TAUTIVA Cristian Giovanny, nato in Colombia il 4/10/1996 il cui cadavere è stato fatto a pezzi e bruciato tra i rifiuti in via Cascina dei Prati a Milano zona Bovisasca nella serata di sabato 30 marzo scorso.
“Mateo” era fuggito da Milano la domenica mattina successiva al delitto con un volo diretto in Francia, ma le immediate ricerche della Squadra Mobile di Milano in collaborazione con la rete dello SCIP che ha attivato i collaterali francesi ne hanno permesso l’immediata individuazione ed il fermo per l’estradizione.
In ottemperanza al Mandato d’arresto europeo, all’arrivo presso lo scalo aereo romano, negli Uffici di Polizia di Frontiera Aerea saranno espletate le formalità di rito e successivamente verrà condotto in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria meneghina.