Catania, IV Conferenza Regionale sulla Cooperazione Internazionale di Polizia

redazione

Il Dipartimento Scienze Umanistiche dell´Università degli Studi di Catania, ha ospitato la IV Conferenza Regionale SCIP sulla “Cooperazione Internazionale di Polizia” .

Questo ciclo di conferenze della Direzione Centrale della Polizia Criminale sta toccando tutte le regioni italiane e, dopo Veneto Calabria e Campania, approda in Sicilia per mostrare agli investigatori tutte le possibilità operative della cooperazione internazionale di polizia.

Il consesso, incentrato sugli strumenti di contrasto al crimine transnazionale, e presieduto dal Vice Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Nicolò Marcello D´ANGELO, ha visto la partecipazione del Direttore del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, Generale di Brigata CC Giuseppe Spina, e dei suoi collaboratori delle varie divisioni dello SCIP (Interpol, Europol, S.I.Re.N.E. – Supplementary Information at the National Entries) i quali hanno illustrato i meccanismi di raccordo con le forze dell´ordine estere.

Come sottolineato dal Vice Capo D´Angelo, mutuando parole di Giovanni Falcone: ” “Follow the money and get connected “- Seguiamo i soldi e rimaniamo connessi” – La strategia di contrasto al crimine organizzato, non è solo un problema italiano, ma è diventato, da tempo, transnazionale.

La collaborazione con le law enforcement dei vari paesi attraverso la rete degli Esperti per la Sicurezza dislocati in tutto il mondo e lo SCIP è, pertanto, divenuta prassi consolidata del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, ed ha portato a risultati investigativi rilevanti.

Fiore all´occhiello di questo security-network è la SOI Sala Operativa Internazionale della Criminalpol attiva 24/7 e connessa con oltre 190 paesi, che consente l´immediata consultazione da parte dello SCIP e delle forze dell´ordine sul territorio nazionale delle Banche Dati estere e di fornire, in tempo reale, riscontri operativi sulla ricerca e cattura di latitanti e sui mandati d´arresto europei e/o internazionali, in stretta sinergia con l´autorità giudiziaria italiana “.