14 C
Roma
giovedì, 23 maggio 2019

Convegno “L’evoluzione della mente criminale”

L’Associazione Nazionale Polizia Penitenziaria, posta sotto la tutela ed il coordinamento del Ministero della Giustizia, è lieta di invitare gli organi di informazione stampa, radio e televisione a partecipare al convegno “L’evoluzione della mente criminale” che si terrà mercoledì 22 maggio 2019, ore 17.00, nell’Aula Magna della Scuola di formazione personale penitenziario “Giovanni Falcone” di Roma accesso in Via di Brava, 99.

Cosenza, detenuto evade dal carcere

“Quel che è accaduto nella nottata a Cosenza ha dell’incredibile, con la sfrontatezza di un criminale straniero ristretto in carcere che è evaso. Ancora si sta cercando di ricostruire come ciò sia potuto accadere. Il mio auspicio è che l’evaso venga presto catturato, ma la grave vicenda porta alla luce le priorità della sicurezza (spesso trascurate) con cui quotidianamente hanno a che fare le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria.”.

Carceri, a Palermo il Convegno del SAPPE su Decreto Sicurezza e nuova riforma penitenziaria

Decine e decine di dirigenti nazionali del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE sono giunti oggi a Palermo per partecipare al Convegno “La Riforma penitenziaria e il DL Sicurezza. I

Di Maio in cerca di consensi Uil Pa Vigili del Fuoco: “Non giochi con...

Sorprende l’entrata a gamba tesa del Ministro in una vertenza -in realtà avviata dai sindacati dei Vigili del Fuoco già lo scorso anno- in merito alla quale, solo ora e con modalità non trasparenti e poco coerenti, manifesta un inaspettato interesse.

Cordoglio del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe per l’uccisione del Maresciallo Di Gennaro

“Esprimo ai familiari, all’Arma dei Carabinieri, ai colleghi ed amici il profondo cordoglio del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE per la morte del Maresciallo Vincenzo Carlo Di Gennaro, spietatamente crivellato di colpi nell’adempimento del suo dovere nella provincia di Foggia. Ancora una volte le Forze di Polizia dello Stato piangono la tragica scomparsa di un loro appartenente, caduto nell’adempimento del dovere a tutela della sicurezza sociale.

Veneto, crescente il sovraffollamento delle carceri regionali: oltre 2.500 i detenuti, uno su due...

Erano 2.501 i detenuti presenti nelle carceri del Veneto lo scorso 31 marzo: 135 le donne tra le sbarre, 1.771 i condannati, 4 gli internati, 726 gli imputati. Dirompente il numero degli stranieri detenuti, 1.466. E’ la “fotografia” delle nove carceri regionali venete “scattata” dal Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, che giovedì 11 aprile terrà a Padova il Consiglio Regionale del Sindacato. A presiederlo Donato Capece, segretario generale del SAPPE, con Giovanni Vona, segretario nazionale SAPPE per il Triveneto.

Caso Cucchi, Sappe: “Poliziotti linciati ingiustamente”

“Seguiamo con attenzione gli sviluppi giudiziari dell’inchiesta sulla morte di Stefano Cucchi. Lo avevamo già detto e ribadito che ci sembrava del tutto evidente che in molti aveva tratto giudizi affrettati, senza validI elementi, e quindi più di qualche avrebbero dovuto chiedere scusa per le false accuse formulate al Corpo di Polizia Penitenziaria, linciato mediaticamente ed anche politicamente senza alcuna prova…

Carceri del Triveneto ancora al centro di tensioni e destabilizzazione

Donato Capece, Segretario Generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, il primo e più rappresentativo dei Baschi Azzurri, sarà in visita nelle carceri di Trieste, Trento e Padova da lunedì 8 aprile prossimo.

Carceri, il Garante nazionale delle persone private della libertà Mauro Palma raccoglie il grido...

Il prof. Mauro Palma, Garante nazionale delle persone private della libertà, assicura al Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria il suo impegno “a raccogliere il vostro grido di allarme e sollecitare l’Amministrazione Penitenziaria ad affrontare, magari in un tavolo comune, con la dovuta urgenza e determinazione” le questioni sollevate dal primo Sindacato del Corpo sulle priorità di intervento per il sistema carcere.

Udine: ritrovamento di un telefono cellulare in una cella del carcere di via Spalato

Si è conclusa all’alba di questa mattina l’operazione congiunta tra Polizia Penitenziaria e Carabinieri di Udine nel Carcere di via Spalato, iniziata verso le ore 02.00 di oggi, che ha portato alla luce un telefono cellulare di piccole dimensioni facilmente occultabile di cui non è consentito il possesso ai detenuti.