18.9 C
Roma
giovedì, 20 giugno 2019

ACI: gli incidenti sulle strade extraurbane secondarie

Le province con l’incidentalità più elevata - sia per numero che per densità di incidenti - sulle strade extraurbane secondarie sono: Milano (693 km di strade, 741 incidenti, 13 morti e 1.194 feriti), Venezia (860 km, 490 incidenti, 12 morti e 709 feriti), Padova (1.039 km, 542 incidenti, 14 morti e 745 feriti) e Treviso (1.136 km, 586 incidenti, 15 morti e 863 feriti).

Moto e scooter a Roma: diminuiscono gli incidenti, ma buche e tombini fanno paura

Dal 2010 gli incidenti che hanno coinvolto moto e motorini a Roma in ambito urbano sono diminuiti del 38%, i morti del 40% e i feriti del 38%. Sulle strade della Capitale, però, si contano oltre 5.000 sinistri l’anno con un veicolo a due ruote: 14 al giorno. Ottobre è il mese con più incidenti (10% del totale su due ruote), mentre a maggio si verificano più decessi (1 su 4).

Protocollo d’intesa istitutivo dell’”Osservatorio nazionale sui furti e le rapine in danno di autotrasportatori”...

Oggi a Roma, presso il Ministero dell’Interno, il Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli, il Presidente del Comitato Centrale per l’Albo nazionale degli autotrasportatori Maria Teresa Di Matteo, il Direttore Tutela Aziendale di ANAS S.p.A. Roberto Massi, il Presidente di Aiscat (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori) Fabrizio Palenzona ed il Presidente di ANIA (Associazione Nazionale tra le Imprese Assicuratrici) Maria Bianca Farina hanno sottoscritto il rinnovo del protocollo d'intesa istitutivo dell’“Osservatorio nazionale sui furti e le rapine in danno di autotrasportatori”.

Con l’androide Robutt, i sedili delle automobili Ford resistono anche agli allenamenti sportivi più...

Per chi ha intenzione di ritrovare la forma fisica perduta dopo i bagordi delle festività appena trascorse, iscriversi in palestra potrebbe essere un’immediata soluzione. Ma non tutti potranno sempre farsi una doccia prima di rientrare in auto a casa.

Ford Sleep Suit: l’eccessiva stanchezza è pericolosa tanto quanto l’alcool

Quante ore di fila sareste disposti a guidare, pur di passare le Feste con la vostra famiglia? Non sottovalutare la stanchezza, guidare in condizione di eccessiva sonnolenza, può essere pericoloso tanto quanto farlo in stato di ebrezza.

Apertura alle officine private per la revisione dei veicoli pesanti ANITA: risultato storico

I commi 1049 e 1050 della legge di bilancio 2019, modificando l’art. 80 del Codice della strada, hanno esteso ai veicoli di massa superiore alle 3,5 t. - ad eccezione dei veicoli che trasportano merci pericolose (ADR) o deperibili in regime di temperatura controllata (ATP) - la possibilità di effettuare le revisioni presso officine private.

Viabilità 04 gennaio 2019 ore 09.15

Continua il monitoraggio di Viabilità Italia circa l’evolversi delle situazioni meteo e della circolazione in relazione alle precipitazioni nevose che sono in atto in Abruzzo, Molise e nelle zone collinari di Marche, Puglia Settentrionale, Basilicata e Calabria.

ANITA: incredibili le ordinanze di blocco dei TIR per l’emergenza neve nel Sud-Italia

Come avvenuto anche in passato, alle prime avvisaglie di precipitazioni nevose, diverse Prefetture delle aree coinvolte - secondo i bollettini meteo diramati dal Dipartimento della Protezione civile - hanno emanato prontamente ordinanze di blocco della circolazione dei mezzi pesanti sulle strade di competenza, siano esse statali o provinciali fino ad includere gli stessi caselli autostradali, il tutto in assenza di precipitazioni nevose.

Viabilità Italia del 3 gennaio

Viabilità Italia è riunita per seguire l’evolversi delle condizioni meteorologiche avverse, segnalate dal Dipartimento della Protezione Civile, già nei giorni 1 e 2 gennaio uu.ss., con precipitazioni nevose che interessano e interesseranno nelle prossime ore le zone appenniniche del Centro-sud Italia, segnatamente sul versante adriatico con quote neve fino a livello del mare, nelle regioni Marche, Abruzzo, Molise, Puglia e Calabria.

ACI: frenata a dicembre per passaggi di proprietà e radiazioni

Chiusura d’anno in frenata per il mercato dell’usato. I passaggi di proprietà delle automobili, al netto delle minivolture (trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale), a dicembre hanno registrato un lieve incremento mensile dell’1,4%, che tuttavia scende in territorio negativo in termini di media giornaliera (-3,9%) per via della presenza di una giornata lavorativa in più rispetto al corrispondente mese del 2017.