Centro storico, oltre 300.000 euro di violazioni riscontrate nei locali della movida

redazione

Oltre 300.000 euro di sanzioni per occupazioni abusive di suolo pubblico e altri illeciti amministrativi. È il risultato della task force della Polizia Locale di Roma Capitale, che questo fine settimana ha effettuato una serie di verifiche presso locali ed esercizi commerciali nelle zone della movida, riscontrando circa 500 metri quadri di occupazioni irregolari di tavolini, sedie e arredi, oltre a diverse difformità amministrative.

In una discoteca sono state riscontrate diverse violazioni tra i quali buttafuori irregolari ed emissione irregolare di biglietti di ingresso a pagamento, non previsti per la particolare tipologia di locale e di evento in corso.

Lotta all’abusivismo commerciale e non solo: oltre 5000 gli accertamenti su strada per contrastare condotte pericolose alla guida, fenomeno dei parcheggiatori abusivi e rispetto delle norme anti-alcol nelle principali vie e piazze del centro storico e Gianicolo, ma anche Ostiense, Tiburtina, San Lorenzo, Ponte Milvio, l’area dell’ex Forlanini, stazione Termini e piazza Bologna.
Verifiche particolari hanno riguardato il rispetto dei limiti di velocità con più di 3000 veicoli controllati e 160 violazioni riscontrate. Otto invece le patenti ritirate per guida in stato di ebrezza. Più di 1400 i veicoli sanzionati, 130 le auto rimosse.

Una ventina le violazioni del regolamento di polizia urbana, tra cui consumo di alcolici fuori gli orari consentiti e vendita abusiva di merce su strada.

Oltre 1000 gli articoli venduti illegalmente posti sotto sequestro: accessori per cellulari, fiori e souvenir per i turisti.