Chervò si affida a Centro Computer per adottare una nuova infrastruttura Wi-Fi ad alte prestazioni

redazione

Centro Computer, società di consulenza specializzata in prodotti, servizi e soluzioni IT per le aziende, è stata scelta da Chervò, marchio prestigioso di abbigliamento sportivo per il golf e per il tempo libero, per l’implementazione della nuova infrastruttura Wi-Fi e la realizzazione del rinnovato impianto di sicurezza perimetrale che assicura protezione totale e riduzione dei costi di gestione del network.

 

Fondata nel 1982 da Manfred e Peter Erlacher, Chervò ha iniziato sviluppando un’innovativa linea di abbigliamento da sci, per poi dedicarsi a partire dagli anni ‘90 agli sportivi del golf, unendo prestazioni tecniche di eccellenza a una moda più disinvolta, rispetto ai brand tradizionali. Oggi è presente in oltre 30 paesi in tutto il mondo e gode di una posizione di leadership in numerosi paesi tra i quali, oltre all’Italia, Germania, Svizzera, Austria, Giappone e Cina. Chervò ha sviluppato materiali innovativi contrassegnati da marchi di proprietà per distinguere diverse caratteristiche e campi di applicazione, come Chervò-Tex, che è il marchio che fa da garanzia all’uso di materiali adatti in qualsiasi condizione climatica, mentre il sigillo Eco-Safe® certifica che si tratta di prodotti realizzati con fibre certificate dal marchio di qualità ecologica dell’Unione Europea “Ecolable”, che valuta ben 40 aspetti nel ciclo produttivo e garantisce il massimo rispetto dell’ambiente.  Chervò mantiene passione e ricerca tecnologica all’avanguardia, che hanno portato alla realizzazione di capi dall’inconfondibile stile Chic-Tech, protagonisti sui green di tutto il mondo e dedica le collezioni a chi predilige una vita attiva, raffinata e che aspira all’eccellenza. Ed è proprio per rispondere adeguatamente ai momenti legati alla presentazione delle nuove collezioni, che si sono evidenziate alcune criticità su prestazioni e protezione perimetrale del sistema di networking adottato in azienda.

 

Le esigenze

L’infrastruttura della rete aziendale è rimasta più o meno stabile negli anni, utilizzando apparecchiature e software di vari fornitori di networking per la connessione Wi-Fi, con dispositivi a basso costo e performance adeguate alle esigenze del periodo. Nel 2015 l’azienda si è resa conto di quanto fosse diventata complicata la gestione della propria infrastruttura di rete, anche perché non poteva contare su un supporto tecnico qualificato adeguato. Le maggiori criticità si sono rilevate nei periodi dedicati alla presentazione delle nuove collezioni, quando dai 50 utenti mediamente connessi, si arrivava a prevedere l’ingresso negli uffici direzionali di 150-200 persone, ognuna con l’esigenza di accedere a internet dal proprio dispositivo. Inoltre, negli uffici di Chervò, seppure posizionati in un edificio unico, sono previste pareti prefabbricate con alcune pareti in metallo che bloccano il segnale Wi-Fi. Infine, il collegamento doveva essere reso possibile anche per i 7 negozi distribuiti nel nord Italia e con la rete dei distributori per utilizzare il sistema di approvvigionamento. Da non trascurare l’esigenza del team marketing di poter diffondere materiale multimediale come foto, video e file di grosse dimensioni per pubblicizzare il brand di Chervò, richiesta che implicava di avere a disposizione sempre più banda di connessione e dispositivi adeguati a gestire i molteplici dati.

 

“Siamo partiti da una rete Wi-Fi estremamente variegata – commenta Andrea Boscaini, Direttore Sistemi Informativi di Chervò – con apparecchiature e sistemi forniti da vendor differenti che imponevano configurazioni specifiche per ciascun hot-spot. In particolare, nei periodi di giugno e novembre, con la presentazione in sede delle nuove collezioni avevamo bisogno di una rete Wi-Fi potente che potesse assicurare agli utenti l’utilizzo di una valida infrastruttura tecnologica e di poter accedere ai vari servizi internet. Infine, il sistema firewall da noi utilizzato non ci consentiva più di ampliare il numero di utenti e le connessioni internet verso l’esterno”. 

 

La Soluzione

Centro Computer, quale partner di riferimento di Chervò sin dal 2009 per la fornitura di workstation e apparati di networking, licenze di applicativi e accessori vari, ha partecipato alle prime fasi di verifica per la corretta disposizione delle antenne Wi-Fi, per poi condividere con l’azienda la valutazione sull’infrastruttura ottimale, sia dal punto di vista degli access point sia per la protezione perimetrale da implementare, il tutto allineato alle policy di security già presenti. Alla fase di realizzazione del nuovo impianto sono seguite poi le sessioni di formazione on-the-job a cura dei consulenti di Centro Computer, per permettere al cliente di poter affrontare e gestire qualunque modifica quotidiana all’infrastruttura e ai servizi della rete, mentre per le nuove configurazioni o le modifiche sostanziali, è stato sottoscritto un contratto di consulenza professionale sempre con Centro Computer.

 

“Tra gli elementi critici valutati – prosegue Boscaini – c’era anche la qualità di trasmissione che purtroppo risulta critica, perché in alcuni edifici il segnale Wi-Fi non arriva bene ed è stato così indispensabile studiare il posizionamento delle nuove antenne di Aruba Networks, apparati che rispondono ai requisiti di affidabilità e alte performance, elementi per noi indispensabili in questa fase”. Siamo poi estremamente soddisfatti della soluzione di Endian poiché ci assicura protezione completa, filtro web e mail, intrusion prevention, gestione della banda disponibile e una piattaforma di gestione centralizzata per il monitoraggio e l’accesso a tutti i device.”

 

La soluzione oggi implementata in Chervò è basata su Instant Access Point di Aruba Networks, funzionali e con un ottimo rapporto qualità-prezzo che ottimizzano le prestazioni dei dispositivi mobili negli ambienti Wi-Fi a media densità e al contempo riducono al minimo l’influenza dell’interferenza generata dalle reti cellulari. La soluzione Endian invece, ha permesso di implementare una piattaforma di sicurezza integrata in un solo prodotto, concepito per mantenere il network al sicuro da qualsiasi minaccia. Dopo alcune settimane di valutazione degli apparati da acquistare, in soli due giorni è stata implementata la nuova rete, in fibra ottica a 200Mbps e il nuovo firewall di Endian, che consente di sfruttare adeguatamente tutta la nuova banda trasmissiva. Inoltre, sono state create tre reti Wi-Fi con nomi differenti all’interno degli uffici, la prima rete per gli ospiti (solo per gli accessi a internet), la seconda per smartphone e tablet (solo per la connessione alla posta elettronica) e l’ultima rete per PC desktop e portatili (per i dipendenti che consente di accedere a tutte le risorse aziendali). In particolare la rete è configurata per la connessione a dispositivi e servizi differenti, assicurando continuità e soprattutto semplicità nella gestione dei vari collegamenti.

 

“Ci siamo lasciati guidare dai consulenti di Centro Computer – prosegue Boscaini – perché come nostro partner di fiducia per la fornitura di attrezzature hardware e software, ha sempre risposto con la soluzione più adeguata ad ogni nostra esigenza. Inoltre, grazie alla formazione on-the-job erogata, ci assicura un servizio di consulenza qualificata per affrontare ogni nuova configurazione o problematica tecnica nella massima tranquillità. Oggi possiamo gestire con semplicità e la massima sicurezza i vari servizi che vogliamo fornire ai nostri dipendenti, senza penalizzare in alcun modo i nostri ospiti. La nuova rete è operativa da fine febbraio 2016 e abbiamo riscontrato ottimi benefici già con la prima campagna gestita a Giugno, quando con tutti gli ospiti arrivati abbiamo supportato agevolmente le 200 connessioni richieste, tutti hanno potuto lavorare sulla rete e potuto utilizzare i propri dispositivi e servizi, inclusi gli ospiti stranieri. Inoltre sappiamo bene che la soluzione Aruba è perfettamente modulare e che potremo espanderci senza alcun problema anche per soddisfare le nostre esigenze future”.

 

“Siamo orgogliosi di aver contribuito alla scelta e alla realizzazione della nuova infrastruttura di rete in un’azienda del prestigio di Chervò – evidenzia Roberto Vicenzi, Vice Presidente di Centro Computer -. Abbiamo suggerito gli AP di Aruba Networks perché compatti e convenienti e rispondono perfettamente alle esigenze evidenziate dal cliente. Inoltre la soluzione Endian protegge la rete da virus, malware e altre minacce con la piattaforma di sicurezza Unified Threat Management più semplice sul mercato, attraverso una singola interfaccia web. Infine, con il nostro servizio di consulenza professionale, erogato on-site oppure da remoto tramite il nostro Service Operation Center – conclude Vicenzi – assicuriamo a Chervò i più svariati servizi di Help Desk, con livelli di servizio definiti in base al contratto sottoscritto.”

 

Tra i vantaggi di business ottenuti vengono evidenziati: la capacità di poter offrire diverse prestazioni agli utenti seppur con esigenze differenti; un impianto di sicurezza perimetrale elevato e al passo con le più frequenti minacce da virus, malware e intrusion prevention; la semplicità di gestione di tutti i servizi da un unico punto; la qualità del segnale Wi-Fi che oggi è esteso a tutti gli uffici di Chervò con la riduzione di zone d’ombra e salti da una rete all’altra; la soddisfazione di aver rispettato i costi previsti a budget. 

 

Per gli eventuali progetti futuri, l’azienda sottolinea che proseguirà con l’evoluzione della rete, avvalendosi dei servizi assicurati dai consulenti di Centro Computer anche per la scelta di nuovi strumenti utili a gestire il materiale multimediale, come foto e immagini per il reparto vendite e marketing.