Garofalo Health Care con Microsoft: dal Cloud una spinta alla crescita aziendale

redazione

Garofalo Health Care, Gruppo quotato su Mta tra i principali operatori della Sanità privata accreditata in Italia con 26 strutture di eccellenza presenti in 8 regioni, ha scelto le tecnologie cloud di Microsoft a supporto della propria crescita, con l’obiettivo di promuovere nuovi modelli di lavoro più agili e di supportare la comunicazione e la collaborazione tra le diverse strutture situate sul territorio. Grazie alla suite di produttività Microsoft 365 e in particolare all’hub per la collaborazione Teams, GHC è stata, infatti, in grado di dar vita a un innovativo modello di Modern Workplace, che favorisce lo smart working e lo scambio di informazioni ovunque ci si trovi e da qualunque device, in tutta sicurezza.

Il progetto di trasformazione digitale avviato da Garofalo Health Care nel 2019 aveva l’obiettivo di creare una piattaforma di comunicazione unica e integrata che avvicinasse tutte le sedi e le diverse funzioni, abilitando nuove forme di comunicazione più efficienti e riducendo tempi e costi legati a trasferte, meeting ed eventi. Microsoft 365 non ha solamente permesso di rispondere efficacemente a queste esigenze, ma ha anche significativamente semplificato la gestione degli strumenti tecnologici a livello di Gruppo, garantendo, grazie al Cloud, la possibilità di godere del costante aggiornamento delle funzionalità, di tool verticali innovativi introdotti da Microsoft per rispondere alle specifiche esigenze del settore sanitario e della flessibilità necessaria per supportare il rapido percorso di crescita avviato in seguito alla quotazione alla borsa di Milano nel 2018.

Inoltre, grazie alle funzionalità avanzate di sicurezza integrate in Microsoft Teams, OneDrive e SharePoint e alle garanzie di cybersecurity e privacy offerte dal cloud di Azure, GHC è ora in grado di archiviare, accedere e condividere, anche da remoto, documenti e asset aziendali nel pieno rispetto del GDPR, così come delle normative internazionali e di settore.

La piattaforma Microsoft 365 ha inoltre svolto un ruolo cruciale in seguito al verificarsi dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, permettendo al Gruppo di passare rapidamente a un modello di lavoro smart e di affrontare efficacemente le sfide poste dalla pandemia.

Gli effetti delle nuove tecnologie digitali non si esauriranno al termine dell’emergenza: dalla possibilità di fare ricorso allo smart working fino alla riduzione di costi e tempi legati a spostamenti evitabili, passando per un minor utilizzo della carta e la condivisione in tempo reale di documenti e informazioni, il nuovo approccio di Garofalo Health Care si colloca nell’ottica di una realtà sempre più efficiente, agile e a basso impatto socio-ambientale, proiettata verso un futuro davvero sostenibile.

“La suite di produttività Microsoft 365 e la piattaforma Teams non ci hanno permesso solo di continuare a operare rispettando i vincoli di distanziamento sociale e preservando la sicurezza dei nostri dipendenti durante le fasi più acute della pandemia, ma abiliteranno anche un nuovo modo di lavorare verso una nuova normalità, che ci consentirà di abbattere i tempi e i costi legati alle riunioni fisiche e alle trasferte e di aiutare le persone a dedicarsi ad attività ad alto valor aggiunto”, ha dichiarato Fabio Tomassini, Direttore Area CFO di Garofalo Health Care“Entro il 2021 contiamo di completare il processo di adozione della piattaforma coinvolgendo tutte le Società del gruppo. Facendo leva sulla costante innovazione, sulle funzionalità di intelligenza artificiale e sulle soluzioni verticali introdotte da Microsoft, intendiamo proseguire nei prossimi anni il nostro percorso di innovazione, verso nuovi scenari di digitalizzazione e automazione che contribuiscano a migliorare le performance operative e il benessere dei dipendenti in un’ottica di sempre maggiore sostenibilità”.

“Mai come quest’anno le organizzazioni sanitarie hanno saputo dimostrare le proprie capacità di adattabilità e anti-fragilità, riuscendo a innovare rapidamente i propri processi e servizi per far fronte alle sfide poste dall’emergenza sanitaria, garantendo la continuità delle proprie prestazioni e migliorando il servizio ai pazienti. Il Gruppo Garofalo Health Care si è dimostrato lungimirante, avendo avviato il proprio percorso di trasformazione digitale ben prima dello scoppio della pandemia, facendo leva sul cloud computing a supporto del proprio percorso di crescita, e ha saputo sfruttare le tecnologie innovative per la produttività e la collaborazione incluse nella suite Microsoft 365 per abilitare un ambiente di lavoro sempre più digitale, sicuro e collaborativo, in grado di rispondere alle esigenze di oggi e di domani”, ha dichiarato Luba Manolova, Direttore della Divisione Microsoft 365 di Microsoft Italia.