GDF: scoperta frode da 7 milioni di euro perpetrata attraverso false forniture di gasolio per la Marina Militare

Roberto Imbastaro

Sono 6 le persone arrestate stamattina dai finanzieri del Comando Provinciale di Roma (tra le quali figurano 3 appartenenti alla Marina Militare), nell’ambito dell’operazione “Ghost Ship” con le quali le fiamme gialle capitoline hanno svelato una truffa allo Stato da 7 milioni di euro perpetrata attraverso false forniture di gasolio destinate alle navi della Marina Militare italiana.

L’odierna operazione, che si riconduce alla più nota operazione “Mondo di Mezzo” coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, vede implicati alcuni dei medesimi responsabili ed ha permesso di provare il semplice ma assai redditizio sistema di frode attraverso il quale erano passati ben 11 milioni di litri prodotto petrolifero in realtà mai forniti.

Il gasolio destinato alle navi militari italiane, stando alle documentazioni, era stato ufficialmente trasportato al deposito carburanti del porto di Augusta (SR) attraverso la nave-cisterna “Victory I”. Peccato che la stessa nave, però, fosse affondata nell’oceano Atlantico nel 2013 (tant’è che alcuni componenti dell’equipaggio risultano ancora formalmente dispersi) e che, come poi accertato dalle indagini dei finanzieri, non fosse mai attraccata nel porto siciliano.

“Dominus” della frode erano il rappresentante legale della ditta danese aggiudicataria del contratto di appalto e quelli di due società italiane che con la stessa collaboravano in qualità di broker, ai quali si aggiungono i tre militari infedeli che fingevano da trait d’union dell’associazione presso il porto di Augusta e che avevano il compito di predisporre tutta la falsa documentazione di presa in carico del prodotto.

Oltre alle 6 ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse nei confronti dei responsabili, l’Autorità Giudiziaria inquirente ha disposto il sequestro preventivo per equivalente di oltre 7 milioni e 400mila euro – pari al danno finanziario subito dall’Erario – che si sostanziano in risorse finanziarie e beni nelle disponibilità delle persone fisiche e delle società coinvolte nella vicenda.