Ilva, endometriosi e infertilità: un esposto per danno biologico

http://www.ilcorrieredellasicurezza.it/gestione/default2.asp

Il Comitato “Taranto Lider” ha  annunciato che nei prossimi giorni presenterà un esposto alla  procura della Repubblica con il quale chiede l’accertamento del  danno biologico subito da donne della provincia di Taranto  affette da endometriosi e infertilità, in relazione alle  emissioni di diossine e PCB provenienti dall’ area industriale.  Il Comitato fa presente che i tre epidemiologi nominati dalla  Procura nell’ambito dell’incidente probatorio del processo  contro la dirigenza Ilva, in relazione al legame tra l’inquinamento prodotto dal Siderurgico e la diffusione nella città di malattie croniche invalidanti come l’endometriosi,
hanno sollecitato la prosecuzione della indagine sulla  caratterizzazione della fertilita’ e della salute riproduttiva ”con attenzione specie in relazione ai possibili effetti tossici degli Ipa e delle diossine”. Secondo il movimento ambientalista c’è “un importante nesso tra inquinamento prodotto dalla grande industria, endometriosi ed infertilità e chiede che si indaghi a tal fine”.