Mercato unico digitale: dichiarazione di Colt

Roberto Imbastaro

A commento della pubblicazione da parte della Commissione Europea della strategia per il mercato unico digitale, Barney Lane, Director of Regulation di Colt, ha dichiarato:

 

“Se da un lato è incoraggiante osservare che la Commissione Europea riconosce l’importanza della tecnologia come elemento trainante della crescita economica in Europa con un regime “semplificato, più proporzionato e favorevole agli investimenti”, è necessario porre fine ai ritardi legati alle normative per consentire alle aziende di raccogliere i vantaggi del mercato unico digitale.

Sono necessari più incentivi ai provider di soluzioni di connettività per investimenti sulla banda ad alta velocità, un obiettivo che può essere raggiunto al meglio attraverso un mercato europeo veramente competitivo, non offrendo possibilità di acquisire porzioni di mercato ancora maggiori ai monopoli esistenti.

Questo è il motivo per cui la Commissione Europea ha bisogno di garantire che le regole definite per permettere un’efficiente introduzione delle reti in fibra, in particolare le norme relative all’accesso nelle aree circostanti le infrastrutture civili, siano applicate costantemente in tutta l’Unione Europea. Questo sarà un volano per l’innovazione e gli investimenti sulle reti ad alta velocità e garantirà sia alle aziende sia ai consumatori europei l’accesso alla connettività che meritano: affidabile, di alta qualità e ad alta velocità.

Usufruendo delle competenze dei provider di soluzioni di connettività che operano su scala internazionale e aprendo la concorrenza nella regione come già accaduto nel Sud dell’Europa, sarà possibile garantire la competitività europea nell’economia globale digitale”.