Sparatoria Chigi: Santori , "inaccettabile mancanza di sicurezza"

Roberto Imbastaro

 “Accertare responsabilità. Mai nessuno del Palazzo si è scandalizzato per episodi ripetuti e simili in periferia". “Gravissimo ed inaccettabile quanto accaduto ieri a Palazzo Chigi. Se questo è il sistema di sicurezza in pieno centro storico, presidiato da oltre 1000 uomini e donne in divisa, allora spostiamoli in alcune zone della periferia romana dove la sicurezza è un miraggio” lo ribadisce Fabrizio Santori, presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale e capogruppo de La Destra alla Regione Lazio, a seguito della sparatoria avvenuta questa mattina di fronte Palazzo Chigi ad opera di uno squilibrato che ha ferito due carabinieri. “In passato nella Capitale abbiamo assistito a situazioni più gravi e ripetute in periferia ma mai nessuno del Palazzo si è scandalizzato mentre, dai vertici della prefettura e delle forze dell’ordine, ci è stato sempre risposto che la priorità era la difesa delle istituzioni e del centro storico. Per questo auspichiamo che, il Ministro dell’Interno Alfano, convochi al più presto un Comitato per l’Ordine e la Sicurezza con il Prefetto ed il Questore di Roma, non solo per fare chiarezza sulle misure di prevenzione messe in atto ma anche per scongiurare il ripetersi di tali episodi che espongono le nostre forze dell’ordine, i cittadini romani e i turisti a gravissimi rischi. E’ necessario fare il punto della situazione generale sulla sicurezza in città e non abbassare la guardia in nessun quartiere: il Terzo Patto per Roma Sicura attende ancora l’impegno preso in merito alla presenza di un maggior numero di poliziotti e carabinieri nella Capitale rivedendo la distribuzione degli operatori di polizia che è attualmente ancora sproporzionata tra il centro e le periferie.