1000 tartarughine in un pacco postale dagli Usa

redazione

Un pacco con oltre mille  tartarughine d’acqua dolce, arrivato per posta dagli Stati Uniti, è stato intercettato il 22 agosto scorso a Pregnana Milanese nell’ufficio di un corriere. Le tartarughe, della specie Trachemys scripta scripta, sono state sequestrate e date in affidamento al Centro che si occupa di fauna autoctona a Vanzago (Milano) e che fa capo al Wwf. “Possiamo fare ben poco fino a quando il giudice non prenderà una decisione” ha affermato Andrea Longo, responsabile della riserva naturale di Vanzago. “Le terremo in vita e le cureremo, ma le Trachemys non sono specie autoctone e non possono essere liberate perché ritenute pericolose per l’ecosistema naturale”. L’importazione di queste tartarughine, non a caso, è a numero chiuso. Il titolare del negozio a cui era destinato il pacco è stato denunciato per maltrattamenti, mentre il giudice dovrà decidere se far sopprimere le tartarughine tramite congelamento o se farle affidare in adozione.