90 immobili e non averli: la GdF scopre il giochino di una pensionata catanese

giovanni De Roma

I finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno scoperto una pensionata che aveva occultato redditi per almeno 1,5 milioni di euro dopo aver ereditato dal coniuge un cospicuo numero di case e appartamenti (alcuni dei quali ubicati in zone di pregio della città siciliana) nonché locali commerciali e capannoni industriali.

La locazione di quegli immobili veniva dichiarata al Fisco solo in minima parte giacché la signora locava immobili completamente “in nero”, oppure riscuoteva affitti per importi nettamente superiori a quelli stipulati nei contratti.

A ciò si aggiunge un quadro di diffuse e ripetute irregolarità fatto di abusi edilizi mai sanati e di violazioni amministrative connesse alla gestione degli affitti.

Secondo quanto accertato dai finanzieri, a fronte dei 90 immobili posseduti, ben 29 erano stati locati completamente “in nero” tra i quali figurano anche mansarde e cantine prive dei requisiti di abitabilità. 

La pensionata è stata denunciata  per infedele presentazione della dichiarazione dei redditi.

E’ in fase di quantificazione l’evasione dei tributi locali connessi alla gestione di un così ampio patrimonio immobiliare.