Acronis apre in Israele un nuovo centro di R&S sulla Cyber Protection e una sede per l’acquisizione di nuovi partner

redazione

 Acronis, leader globale nella Cyber Protection, annuncia oggi l’apertura dei nuovi uffici di Herzliya, in Israele, dove l’azienda prevede di investire circa 80 milioni di dollari nei prossimi cinque anni. Nella nuova sede verranno svolte attività di ricerca e sviluppo in ambito di Cyber Security, di coinvolgimento dei partner Acronis con supporto commerciale, tecnico e formativo e di acquisizione di nuovi partner per i servizi cloud. L’apertura della sede amplia anche la rete globale dei centri operativi Acronis per la Cyber Protection (CPOC). 

L’annuncio odierno arriva a poche settimane dal round di investimenti da 250 milioni di dollari che ha portato la valutazione di Acronis a superare i 2,5 miliardi di dollari. Parte di questi finanziamenti verranno convogliati nella sede di Herzliya e destinati a sostenere i partner della regione e all’assunzione di nuovi addetti: oltre 100 tra ingegneri, scienziati e professionisti della Cyber Security altamente specializzati. Gli investimenti si concentreranno anche sull’incremento del numero di aggregatori, distributori e Service Provider di servizi cloud dell’area, nella quale l’azienda è presente dal 2008. 

L’annuncio della nuova sede è l’ultima in ordine di arrivo di una serie di novità legate all’espansione di Acronis nella regione, tra cui l’acquisto dell’azienda di Cyber Security israeliana CyberLynx Security alla fine dello scorso anno e l’apertura di un nuovo data center ad aprile. 

“L’apertura dei nuovi uffici è strategica. Siamo consapevoli del ruolo fondamentale che avrà la regione per il nostro successo futuro e abbiamo una straordinaria fiducia nel talento israeliano in ambito high-tech”, ha affermato Serguei Beloussov, CEO e fondatore di Acronis. “Il nuovo centro sarà all’avanguardia nelle attività di ricerca e sviluppo sulla Cyber Protection e diventerà uno dei siti chiave della rete internazionale di centri di ricerca Acronis, insieme a quelli ubicati in Svizzera, Singapore, Bulgaria e Nord America”.

Alla guida dell’ufficio di Herzliya è stato designato Gili Moller, amministratore delegato con oltre 15 anni di esperienza in R&S e gestione prodotto in società tecnologiche del paese. 

“Acronis punta a definire lo standard della moderna Cyber Protection, in cui Cyber Security e protezione dei dati si fondono in un’unica soluzione”, ha affermato Moller. “Questa rivoluzione avrà come fulcro il team israeliano, che fornirà a partner e clienti un prodotto esclusivo capace di garantire ogni fase della protezione: prevenzione, rilevamento, reazione, ripristino e indagine forense”.

Il mondo del business e le principali università israeliane forniranno il supporto necessario alla campagna di assunzioni, con iniziative congiunte per coinvolgere la forza lavoro, promuovere le collaborazioni R&S e offrire formazione e mentorship finalizzate a incentivare la crescita professionale dello staff esistente.