Al concerto rock con la droga: 26 le denunce

Ivano Maccani

Al concerto con in tasca la droga: sono 26 le persone che la Gdf di Verona ha trovato in possesso di stupefacenti all’ esibizione di un gruppo rock americano a Villafranca di Verona. Sin dalle prime ore del pomeriggio, 20 finanzieri delle Tenenze di Villafranca e di Sommacampagna hanno attentamente pattugliato tutta l’ area circostante l’ evento con l’ ausilio di quattro unità cinofile antidroga. Anche grazie al fiuto investigativo dei cani, i finanzieri hanno fermato numerose persone che avevano ben pensato di recarsi al concerto portandosi al seguito sostanze stupefacenti: hashish, marijuana e cocaina, debitamente confezionate e pronte all’ uso, erano tranquillamente detenute dai 26 denunciati. Tra questi, provenienti quasi tutte da fuori provincia di Verona, alcuni sono stati sorpresi dai militari della Guardia di Finanza mentre si apprestavano al consumo. Complessivamente, nel corso del servizio sono stati sequestrati, due dosi di cocaina, 23 grammi di hashish e 20 grammi di marijuana. L’ azione delle Fiamme Gialle non ha riguardato unicamente l settore antidroga. Nell’ ambito del controllo economico del territorio sono stati sequestrati 120 capi di abbigliamento palesemente contraffatti, che un commerciante ambulante di origine siriana, approfittando del notevole afflusso di potenziali acquirenti, stava vendendo nei pressi del castello scaligero. Per il commerciante, oltre al sequestro della merce, é scattata anche la denuncia per reati di contraffazione alla Procura della Repubblica di Verona. Altri due commercianti, che operavano all’ interno del castello scaligero, sono stati sanzionati per irregolarità di carattere tributario: in un caso é stata riscontrata la mancata emissione di scontrini fiscali; nell’ altro caso i finanzieri hanno accertato che l’ attività commerciale era condotta senza aver installato un misuratore fiscale.