Al via il progetto legalità "Libera la natura"

Tiziana Montalbano

Sensibilizzare i giovani delle scuole medie italiane sul rapporto tra sport, alimentazione, natura e rispetto della legge: è l’obiettivo del progetto "Libera la Natura", nato dalla collaborazione tra il Gruppo Sportivo del Corpo forestale dello Stato e l’Associazione "Libera" di Don Ciotti, coordinamento di oltre 1500 associazioni, gruppi, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali capaci di diffondere la cultura della legalità.
Nel corso della prima tappa, svoltasi a Castell’Alfero (Asti), gli alunni della scuola media "De Rolandis" hanno avuto la possibilità di avvicinarsi alle molteplici attività della Forestale, attraverso la visione di un filmato e l’ascolto delle esperienze sul campo degli agenti che operano nel territorio piemontese. All’incontro hanno preso parte testimonial internazionali del Gruppo Sportivo Forestale, la campionessa plurimedagliata nello sci Stefania Belmondo e le atlete della Nazionale di arti Marziali, Susanna Mischiatti e Roberta Minet.
Un vero e proprio appuntamento sportivo è in calendario a maggio, quando gli studenti italiani correranno su un terreno confiscato alla criminalità organizzata, e lanceranno così un forte messaggio di legalità, sport e rispetto della natura.
Il progetto nasce a seguito della sottoscrizione, nel giugno 2010, di un patto di collaborazione tra il Corpo forestale dello Stato e l’Agenzia nazionale per i beni confiscati e grazie al quale viene svolto un lavoro comune su alcuni territori sottratti alla criminalità organizzata in diverse regioni d’Italia. Successivamente è entrato in gioco il Gruppo Sportivo Forestale con un programma educativo su legalità e sana alimentazione. "Libera la Natura", che durerà tutto il primo semestre del 2011, in questa prima edizione coinvolge quattro regioni d’Italia: il Piemonte per il nord, il Lazio per il centro, e per il sud la Puglia e la Sicilia, regione simbolo dell’impegno sociale per il recupero dei terreni confiscati e restituiti alla collettività.