Arrestato falso ipovedente

Roberto Imbastaro

La Polizia di Stato di Sassari ha denunciato un 52enne sassarese ritenuto responsabile di truffa aggravata ai danni dello Stato; nei confronti dello stesso la Squadra Mobile ha eseguito una perquisizione domiciliare nel corso della quale è stata acquisita documentazione sanitaria relativa al suo status di cieco assoluto. Le indagini hanno consentito di appurare che l’indagato,  dopo essere stato riconosciuto ipovedente alla metà degli anni ’70, era rientrato nelle “categorie protette” nel 1981 ed era stato assunto quale centralinista in un ente regionale.Nel 2007, su sua istanza,  era stato riconosciuto dalla Commissione invalidi civili della ASL  cieco assoluto,  status concesso a coloro che “hanno un residuo visivo 00 in entrambi gli occhi, con eventuale correzione, ovvero a coloro che hanno la totale mancanza della vista o la mera percezione dell’ombra o della luce” iniziando a percepire la prevista indennità di accompagnamento corrispondente a 827 euro mensili. Sono in corso accertamenti per verificare se ciò ha consentito all’indagato di anticipare il collocamento in quiescenza rispetto agli ordinari termini.Mirati servizi eseguiti dagli investigatori della Squadra Mobile di Sassari hanno consentito di accertare che il predetto si comporta nella vita quotidiana come una persona che non necessita di alcuna assistenza. Il danno erariale conseguente alla truffa ai danni dello Stato è in corso di esatta quantificazione; in relazione alla sola indennità di accompagnamento si aggira in oltre  50 mila euro.