Assegnato il premio Digiscoper of the Year 2014 di Swarovski Optik

redazione

Con le riprese di una spettacolare evoluzione di un falco pellegrino, il tedesco Jüergen Bergmann si è aggiudicato il premio Digiscoper of the Year 2014, la nona edizione del concorso promosso da Swarovski Optik l’azienda leader nella produzione di ottiche a distanza.  

Con il digiscoping, la tecnica che consiste nello scattare foto attraverso un telescopio abbinato ad una macchina fotografica, i foto-naturalisti in concorso hanno offerto la possibilità di guardare da vicino l’affascinante diversità biologica del pianeta. Per il concorso, la giuria ha dovuto selezionare oltre 1700 immagini divise nelle quattro categorie in concorso: Comportamento e azione, Ritratto, Mammiferi e Video. E’ in quest’ultima che ha prevalso il tedesco Bergmann seguito dall’austriaco Michel Gibson (Mammiferi), l’olandese Aris Houving (Ritratto) e l’americana Angela Luzader (Azione). L’unico italiano ad essere entrato in classifica è stato Andrea Castellini che si è piazzato al 4° posto nella sezione mammiferi cogliendo l’espressione curiosa di un giovane capriolo. Un premio speciale è andato all’ecuadoregna Sandra My che ha fissato l’immagine del pranzo di una rondine, utilizzando un telescopio abbinato allo smarphone.