Attentato incendiario in azienda nel fiorentino

Roberto Imbastaro

La Polizia di Stato di Firenze ha proceduto ad un fermo per i reati di concorso in incendio, aggravato dalla finalità di terrorismo, quale componente del commando di tre persone responsabili del grave attentato incendiario a firma ALF, avvenuto nella notte di Capodanno ai danni di 8 automezzi della ditta “Centro Latticini S.R.L.” di Montelupo Fiorentino che, oltre alla completa distruzione dei furgoni ha provocato gravi danni anche al capannone di stoccaggio merci dell’azienda. Gli altri due componenti, anch’essi identificati, si sono resi irreperibili all’estero già dai giorni successivi al fatto e sono attivamente ricercati.La complessa attività investigativa condotta dalla Sezione Antiterrorismo della Digos di Firenze, corroborata anche da accertamenti condotti dai Carabinieri, ha consentito di attribuire allo stesso gruppo anche analoghi  attentati incendiari ripetutisi  con una preoccupante escalation  di gravità e violenza  a  partire dal mese di ottobre in questa e nelle limitrofe provincie toscane.