Bimbo disabile maltrattato, arrestati madre e compagno

Roberto Imbastaro

Le indagini – secondo quanto riferito oggi in questura -, partite da una segnalazione anonima, hannopermesso di accertare che il bambino (affetto da una malattia genetica rara che comporta, tra l’ altro, un grave ritardo neuromotorio) veniva malmenato ripetutamente dai due, che lo avrebbero anche insultato e nutrito a malapena. In particolare, il bambino avrebbe ricevuto schiaffi e pugni sulla testa, anche se chiedeva soltanto da bere. Quando tornava da scuola – riferisce sempre la polizia – il piccolo veniva messo immediatamente nel box e se cercava di chiedere qualcosa, il compagno della madre (un 27enne, anche lui disoccupato) gli premeva la mano sulla testa, schiacciandolo verso il basso fin quando non stava zitto. La scarsa cena gli veniva data in piedi, sempre nel box. Inoltre, la coppia si sarebbe drogata in casa, davanti ai bambini. Al termine dell’ attivita’ investigativa il gip Pierluigi Panariello, su proposta del pm Elisabetta Massini, ha disposto per i due un’ ordinanza di custodia cautelare in carcere con isolamento giudiziario, provvedimento eseguito con il supporto dei carabinieri di Papigno. I due bambini sono stati affidati temporaneamente ad una casa-famiglia.