Canada: contrabbando di batteri con Cina, accusati 2 scienziati

redazione
La polizia federale canadese ha accusato due ex ricercatori del governo di aver tentato di esportare in Cina germi pericolosi e altamente contagiosi. Klaus Nielsen e Wei Ling Yu, ex ricercatori dell’ Agenzia canadese di controllo degli alimenti, sono accusati di aver cercato di contrabbandonare agenti patogeni pericolosi, capaci di infettare uomini e animali. Nielsen è stato arrestato lo scorso 
ottobre mentre raggiungeve l’ aeroporto di Ottawa con 17 fiale del batterio Brucella, capace di causare infezioni agli organi riproduttivi, alle articolazioni e alle ghiandole mammarie dei bovini, così come di renderli sterili. Il batterio Brucella colpisce principalmente bovini, cervi e cavalli, ma può anche infettare gli esseri umani, causando sintomi simili all’ influenza. Non esiste vaccino e l’ unico modo di arginarne la diffusione consiste nell’ abbattere gli animali sospettati di essere stati infettati. Nielsen era stato elogiato nel 2006 per aver contribuito a mettere a punto un test rapido per identificare la brucellosi negli animali. Nielsen comparirà davanti alla corte di Ottawa il prossimo 17 aprile, mentre è stato spiccato un mandato di arresto per Yu, che sarebbe riuscita a lasciare il Canada e a raggiungere la Cina.