Catene a bordo, decidano i sindaci

Tiziana Montalbano

E’ stata completata la mappatura della rete viaria nazionale interessata dalla prescrizione di cui all’art. 6 comma 4 lettera e) del Codice della strada così come modificato per effetto della Legge nr. 120 del 29 luglio 2010 (“Disposizioni in materia di sicurezza stradale”). Gli enti proprietari o gestori della strada possono ora disporre, mediante ordinanza, l’obbligo per i veicoli di munirsi di mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio. Le ordinanze permettono agli enti citati, ovvero al sindaco all’interno dei centri abitati, di poter disporre, ove ragioni di sicurezza lo richiedano, di uno strumento di regolamentazione cui far ricorso, per fluidificare la circolazione ed evitare blocchi, non solo quando vi siano concrete previsioni di criticità meteorologiche per neve o ghiaccio, ma anche quando tale situazione è solo astrattamente prevedibile. Le nuove disposizioni, inoltre, permettono agli organi di polizia stradale, cui compete la verifica dell’osservanza delle ordinanze lungo le tratte stradali e nei periodi indicati dalle prescrizioni, di controllare la presenza a bordo del veicolo delle catene o la dotazione dei pneumatici invernali e, in caso di mancanza, di applicare la sanzione pecuniaria prevista (da 80 a 318 euro). www.interno.it e www.poliziadistato.it.