Cisco: la rete diventa predittiva con nuove tecnologie

 Cisco presenta oggi nuove  tecnologie di rete predittive, in grado di prevedere i problemi prima ancora che si verifichino. E’ una vera e propria  rivoluzione, progettata per aiutare il personale IT a capire e pianificare tutte le azioni necessarie ad evitare costose interruzioni di servizio, che si aggiunge all’ampia offerta di tecnologie per l’osservabilità, la visibilità e l’individuazione di problemi.

Le reti predittive

Negli ultimi due anni Cisco ha lavorato a un motore di analisi predittiva unico nel suo genere, che aiuterà i team IT a prevenire i problemi e a trasformare l’esperienza degli utenti. I modelli predittivi sono stati affinati e testati con clienti di vari settori, incorporando tecniche evolute di machine learning ed analytics, per arrivare a una maggiore precisione e facilità d’uso.

Come funziona

Le reti predittive Cisco funzionano raccogliendo dati da una miriade di fonti di telemetria. Una volta integrati questi dati, la rete apprende i pattern usando una varietà di modelli, ed inizia quindi a prevedere problemi che possono avere impatto sull’esperienza utente e a offrire opzioni per risolvere il problema. I clienti possono decidere quanto ampiamente e in profondità connettere il motore nella loro rete, dando quindi la possibilità di espanderne l’uso in modo flessibile, al bisogno.

Il futuro della connettività si baserà su reti che si auto riparano, possono apprendere, prevedere e pianificare” ha dichiarato Chuck Robbins, Presidente e CEO di Cisco. “I frutti della nostra attività di ricerca per le reti predittive sono stati testati e sviluppati insieme ai clienti, e i primi a sperimentare questa tecnologia stanno ottenendo importanti vantaggi, risparmiando tempo e denaro.  Le aziende vogliono tecnologie di rete sicure e proattive e solo Cisco può farlo nel modo giusto”.

Perché è importante

I team IT faticano ad essere proattivi. La gestione della sicurezza informatica, del lavoro ibrido, del cloud ed altro, rendono molto complesso assicurare le migliori esperienze connesse a clienti e dipendenti. Secondo il  Global Networking Trends Report 2022 di Cisco, il 45% dei responsabili IT intervistati dichiara che reagire alle interruzioni di servizio nelle reti rappresenta per loro la questione più importante.

Non solo: l’esperienza che le persone fanno sulle loro connessioni di rete è diventata un fattore critico.  Oggi, infatti, le persone e le aziende si affidano alle applicazioni per la maggior parte delle loro esigenze ed attività, e spesso una app è ciò che offre ai clienti la prima impressione nei confronti di un’azienda o di un servizio.

Il 57% delle persone intervistate nello studio APP Attention Index di Cisco ha dichiarato che un brand ha una sola occasione per far colpo su di loro: se i loro servizi digitali non funzionano al meglio, non li useranno più.  E’ chiaro che per sviluppare tutto il potenziale di un business digitale, è necessario un modo per prevedere più efficacemente i problemi di rete, evitarli in modo proattivo e assicurare la migliore esperienza possibile.