Clima ancora mite ma da sabato ritorna il freddo

redazione

Dalla fine di mercoledì avremo qualche debole pioviggine tra Liguria e Toscana, primi effetti di una nuova perturbazione atlantica, la numero 2 di gennaio, che giovedì porterà nuvole in gran parte del paese con deboli piogge al Centrosud. Dopo un inizio di gennaio dal sapore primaverile, l’ inverno tornerà ad alzare la voce. La perturbazione numero 2 sarà seguita da correnti fredde che nel prossimo weekend riporteranno un clima più invernale sull’ Italia con un crollo termico anche di 10 gradi rispetto ai valori eccezionalmente elevati di questo fine settimana. Le temperature torneranno così in linea con le medie stagionali se non leggermente al di sotto, ma si tratterà di un freddo comunque nella norma. Quella del 14 gennaio sarà una settimana decisamente fredda per l’ irruzione di aria gelida in arrivo dall’ Artico, con possibile ritorno della neve a bassa quota al Centronord. Per oggi permane un rischio di valanghe da debole (tipo 1) a marcato (tipo 3). L’ allerta più alta riguarda le Alpi centro orientali. Si raccomanda la massima attenzione a chi pratica sci fuori pista e attività di alpinismo.