Coltivava marijuana e la spacciava su facebook, un arresto ad Asti

Giovanni De Roma

Faceva tutto da solo, dalla coltivazione alla pubblicizzazione dei suoi “prodotti”, almeno sino a quando i finanzieri del Comando Provinciale di Asti non hanno perquisito la sua abitazione trovandovi all’interno 133 piante di marijuana.

Della curiosa vicenda si è reso protagonista un 30enne astigiano il quale, dopo aver ricavato in nella propria abitazione una coltivazione “indoor” di marijuana, si faceva addirittura pubblicità commerciale in rete attraverso il suo stesso profilo Facebook.

Le piante venivano coltivate con lampade e sostanze fertilizzanti, il tutto celato dentro un comune armadio internamente rivestito di carta argentata per non disperdere la luce e il calore necessario per la coltivazione.

Il ritrovamento di un bilancino elettronico di precisione e di un discreto mucchietto di semi di “cannabis indica” altro non hanno fatto che confermare ai militari delle fiamme gialle quale fosse l’attività “imprenditoriale” del responsabile per il quale, pressoché immediati, sono quindi scattati gli arresti domiciliari.