Confiscati beni per 100 milioni di euro nel barese

Roberto Imbastaro

In applicazione della normativa antimafia sulle misure di prevenzione patrimoniale (il cosiddetto "Pacchetto sicurezza") stamani i carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito un provvedimento di confisca di beni mobili ed immobili – emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Bari, su richiesta della Procura della Repubblica di Bari nei confronti di un pluri pregiudicato, nelle more deceduto, di Gravina, ritenuto affiliato ad un clan della zona. I sigilli sono stati apposti a beni riconducibili allo stesso ed a suoi congiunti per un valore complessivo di circa 100 milioni di euro