Contraffazione marchi: denunciate 10 persone

Roberto Imbastaro

Continua nel proprio “salto di qualità” – individuando i punti di produzione, distribuzione ed ingrosso – l’azione contro la contraffazione delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Udine, proprio per arginare l’evidente e grave concorrenza che si realizza ai danni degli operatori inseriti nel circuito legale, che rispettano le normative vigenti e le incombenze fiscali.

 I “baschi verdi” friulani, dopo aver messo a segno alcuni sequestri nella minuta vendita a Udine e provincia, hanno pazientemente e tenacemente risalito le tracce cartacee individuate, ricostruendo la filiera illegale fino ad individuare un centro di distribuzione in Udine e una fabbrica di produzione situata fuori regione.Immediato l’intervento, con il coordinamento della locale Autorità Giudiziaria, che ha disposto apposita attività di perquisizione e di sequestro in diverse località del Friuli Venezia Giulia. Oggetto di falsificazione sono risultati noti marchi quali Paul Frank , Bikkembergs, Betty Boop, Harley Davidson, Honda, Ducati, Ferrari, Crocs, Dior, ecc.Si tratta di magliette, giubbotti, occhiali, cappellini griffati di famose case di abbigliamento, prodotti di elevata fattura, nonché di un ingente quantitativo di false calzature americane. In totale, quasi cinquantamila articoli la cui vendita avrebbe fruttato guadagni per circa un milione di euro.  Tredici i soggetti segnalati all’Autorità Giudiziaria. La vendita di prodotti contraffatti costituisce una grave violazione alle regole della concorrenza tra imprenditori; la realizzazione ed il commercio dei prodotti contraffatti avviene, infatti, attraverso circuiti paralleli, in nero, senza osservare, tra l’altro, le disposizioni sulla disciplina del lavoro, e sostenendo costi di produzione inferiori, con la conseguente possibilità di operare in regime di sleale concorrenza a prezzi ribassati. Anche il consumatore/acquirente di un prodotto falsificato dovrebbe considerare che, oltre ad incorrere in gravi sanzioni se individuato all’atto dell’acquisto, comprare un prodotto contraffatto o non conforme ha un impatto estremamente negativo sull’economia della propria realtà territoriale. E’, dunque, di particolare rilievo l’azione che le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Udine portano avanti per scongiurare “inquinamenti” del mercato ad opera di falsari abili nell’infiltrarsi in ogni comparto di vendita, redditizio e lucroso, in danno degli esercenti corretti.