Darktrace: un commento all’attacco hacker a Disney e al furto del film “I pirati dei Caraibi”

redazione

Justin Fier, Director of Cyber Intelligence & Analytics in Darktrace, leader nella tecnologia Enterprise Immune System, rilascia un commento in merito all’attacco hacker a Disney e il furto del film “i pirati dei Caraibi”.

“Siamo di fronte a un chiaro esempio fulcro del modello di malware che è già risultato redditizio e di successo, che si rifà ai vecchi tempi in cui si deteneva una persona o un’entità in ostaggio al fine di un riscatto. I vettori d’attacco si trasformano e si adattano – il ransomware è molto efficace; ecco perché i cyber criminali riescono a trovare un nuovo (o in questo caso vecchio) modo di sfruttarlo.
La nuova generazione di attacchi, sfrontati, sofisticati e di rapida diffusione, incombe su di noi – bypassando con regolarità gli strumenti legacy di sicurezza. Chiaramente, il vecchio approccio basato su regole e signature per tenere a bada le cyber minacce è fallimentare.
Le organizzazioni devono invece fare affidamento sulle più recenti tecnologie di machine learning e intelligenza artificiale in grado di individuare e agire con azioni mirate contro le minacce informatiche non appena emergono, e addirittura prima ancora che i team di sicurezza abbiamo il tempo di notarle”.