DATA4 Group inaugura il Campus Digitale di Milano con un convegno sulla Digital Transformation

Roberto Imbastaro

DATA4 Group (DATA4), punto di riferimento europeo nelle soluzioni per data center ultra-sicuri e iper-connessi, ha inaugurato il suo Campus Digitale e terzo data center che, grazie a un investimento complessivo già effettuato di 100 milioni di euro (altri 150 milioni sono previsti in futuro), si sviluppa oggi su una superficie totale di 10 ettari, 6.800m² di sale IT per 3 data center attivi con una capacità di 10 MW di potenza.

 

Il Gruppo propone un modello di Campus Digitale che sostiene l’economia digitale. I data center offrono un ambiente ultra-sicuro e iper-connesso, un Digital Hub che rappresenta un’eco-sistema digitale che dà accesso ai principali operatori di telecomunicazioni, Internet Exchange, fornitori di Cloud, ISP, SDN, SaaS grazie ai 300 percorsi di dark fiber per connettere i suoi clienti alle reti metropolitane, nazionali ed internazionali.

Il campus di DATA4 dispone delle Certificazioni ISO 9001 (qualità), IS0 27001 (sicurezza), ANSI TIA 942 (Tier), mentre la LEED (DC03 – Leadership in Energy and Environmental Design) sarà disponibile a metà del 2016.

 

Lo sviluppo futuro dell’area prevede la copertura di 50.000 m² con infrastrutture dedicate all’hosting, 22 000m² di Sale IT, 10 data center dal design modulare ed eco-responsabile che potranno ospitare 10.000 rack per una potenza espressa di 60 MW.

 

“Abbiamo costruito le nostre strutture in un’area del milanese, tra Cornaredo e Settimo Milanese, particolarmente importante perché vicina al MIX, il Milan Internet eXchange, ossia il nodo di interscambio dati strategico in Europa. Milano è un punto cruciale del nostro network per l’ingresso sul mercato Mediterraneo dove abbiamo molti progetti di espansione”, ha confermato Olivier Micheli, CEO di DATA4.

 

 

L’evento è stata anche l’opportunità per un confronto sui temi oggi più rilevanti per supportare anche in Italia la transizione a una reale economia digitale. Anche nel nostro Sistema Paese infatti per realizzare appieno il potenziale di crescita, le organizzazioni hanno bisogno di trasformare radicalmente il loro approccio, focalizzandosi sulle esigenze di business di utenti e clienti.

Affrontare questo cambiamento richiede nuovi modelli di business e nuovi processi basati su un’innovazione sempre più spinta. Questo processo di “digital disruption” segna la fine di una mentalità di approccio al cliente “a silos” in favore di una nuova era basata sui principi fondamentali di trasparenza e sicurezza.

 

Il ruolo della Trasformazione Digitale è pertanto la chiave per consentire una vera e propria accelerazione della competitività delle imprese basata principalmente su un “ecosistema digitale” ad alte prestazioni e sicuro, e su infrastrutture ultra-connesse. 

 

“È partendo da queste considerazioni che abbiamo voluto organizzare un convegno e incontrare tutti gli interlocutori strategici che possono abilitare questo percorso di trasformazione virtuosa. Ringraziamo le Autorità, gli Operatori, i Clienti, gli Analisti e i Giornalisti che hanno voluto condividere con noi questo importante momento che dimostra come l’Italia sia pronta per sviluppare appieno infrastrutture e competenze necessarie per affrontare le sfide di oggi, sempre più globali”, ha affermato Olivier Micheli, CEO di DATA4

 

I momenti del convegno, moderati da Maurizio Cuzari, Executive VP, NetConsulting cube e AD SIRMI, hanno visto la presenza istituzionale di Olivier Brochet, Console di Francia a Milano e di Mauro Parolini, Assessore allo Sviluppo economico della Regione Lombardia. 

 

I lavori, aperti da Olivier Micheli, CEO di DATA4, hanno visto il contributo di Francesco Sacco, Docente di Strategia dell’Università Insubria e SDA Bocconi e componente del Tavolo per l’Innovazione e l’Agenda Digitale del Governo Renzi, e di Elio Catania, Presidente di Confindustria Digitale che hanno concentrato i loro interventi sull’attuale situazione italiana e sui gap infrastrutturali che il nostro Paese registra rispetto al resto d’Europa.

 

Il concetto di Digital Disruption è stata invece al centro degli interventi di Paul Benoit, Cofondatore Quarnot computing e di Marco Bicocchi Pichi, Presidente di Italia Startup.

 

I lavori sono poi proseguiti con una tavola rotonda che ha voluto mettere a fuoco gli aspetti della trasformazione digitale in atto. Protagonisti di questo momento sono stati Emanuele Balistreri, CIO dell’Istituto Europeo di Oncologia e del Centro Cardiologico Monzino, Max Ramaciotti, Digital Transformation Manager di Sopra Steria Italia  e Roberto Fonso, CIO di Banca Popolare di Milano.

 

Ha chiuso infine i lavori Olivier Micheli, CEO di DATA4, confermando come gli investimenti del gruppo siano strategicamente orientati allo sviluppo di Campus digitali come passaggio fondamentale per far crescere l’eco-sistema digitale essenziale per favorire l’accelerazione della trasformazione digitale dell’economia italiana.