Dichiarava un euro, evasione per più di un milione

redazione

Un ristoratore di Palermo aveva dichiarato nel 2009 e nel 2010 un reddito di appena un euro, ma secondo la Guardia di finanza ha guadagnato un milione. A tanto ammonta l’ evasione contestata all’ esercente, a conclusione di una verifica avviata nel febbraio scorso proprio per l’ ammontare irrisorio delle sue dichiarazioni. Nel locale e’ stato subito individuato un lavoratore in nero, poi sono stati vagliati ricevute fiscali e scontrini di chiusura giornaliera, e sono cosi’ quantificati ricavi per un milione di euro, sui quali sono state versate Iva, Irap e Irpef per quasi 200 mila euro. L’ evasore, un quarantenne, è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Palermo per il reato di dichiarazione infedele e per l’ applicazione del cosiddetto sequestro preventivo per equivalente dei beni a lui riconducibili per un importo pari al credito vantato dallo Stato. Il Gip ha gia’ emesso il provvedimento patrimoniale. Trai beni sequestrati, due autovetture, tra le quali una Porsche "Cayenne", e una motocicletta.