Estradato l’autore della strage di Duisburg

Tiziana Montalbano

E’ appena giunto all’aeroporto di Ciampino Giovanni Strangio, pericoloso killer della ‘ndrangheta, estradato dall’Olanda dopo l’ arresto, avvenuto il 12 marzo scorso, in un sobborgo di Amsterdam. Strangio era stato catturato dalla Polizia italiana in collaborazione con l’Interpol e le polizia olandese e tedesca, in esecuzione di un provvedimento restrittivo internazionale emesso dall’Italia per associazione mafiosa e omicidio plurimo. Strangio è infatti ritenuto uno degli autori della strage di Duisburg del 15 agosto 2007, nella quale furono trucidate sei persone davanti a un ristorante italiano. Ricercato da oltre un anno, era stato inserito nell’elenco dei 30 latitanti più pericolosi. Con lui fu arrestato anche suo cognato Francesco Romeo, all’epoca latitante da oltre 10 anni, e inserito nell’elenco dei 100 latitanti più pericolosi, accusato di traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Sempre in Olanda, nel novembre dello scorso anno, era stato arrestato un altro esponente di spicco della ‘ndrangheta: Giuseppe Nirta, altro cognato di Strangio, condannato a 14 anni e 8 mesi per associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti, estradato in Italia nel febbraio scorso.