Fiumicino, GdF: sequestrati 110 chili di cocaina

Ivano Maccani

La Guardia di finanza del Gruppo di Fiumicino Aeroporto ha compiuto un maxi sequestro di 110 chilogrammi di cocaina e arrestato un cittadino italiano per traffico internazionale di sostanze stupefacenti. La droga, che per l’ elevato grado di purezza, una volta ” tagliata” e immessa sul mercato dello spaccio avrebbe fruttato ai narcotrafficanti oltre 40 milioni di euro, e’ stata sequestrata all’ aeroporto di Fiumicino su un volo proveniente da Domingo. A nulla e’ valso l’ escamotage dei narcotrafficanti, per cercare di eludere i severi controlli attivi nello scalo romano. I finanzieri, infatti, in stretta collaborazione con il personale dello Svad dell’ Agenzia del Dogane, hanno individuato la droga stipata in 101 panetti all’ interno di una cassa di quelle normalmente utilizzate per contenere apparecchiature medicali. Dalle prime indagini condotte dai militari e’ emerso che la spedizione era diretta ad un cittadino italiano, arrestato e trasferito nel carcere di Regina Coeli.