Forestale: sequestrato allevamento abusivo di cani

redazione

A seguito di indagini nate da una segnalazione di alcune associazioni di protezione animali,  il personale del Corpo forestale dello Stato del Comando Provinciale di Verona, grazie anche al supporto del personale del Comando provinciale di Vicenza, ha posto sotto sequestro nel comune di Nugarole Rocca (Verona) un allevamento di cani completamente abusivo. I cani, 96 esemplari in tutto, di cui 20 cuccioli e 76 fattrici, erano tenuti al freddo, in ambienti chiusi facenti parte di un ex capannone precedentemente utilizzato per l’allevamento di polli.

L’attività, intestata ad una donna di 46 anni, è risultata essere priva delle necessarie autorizzazioni. Diverse le razze canine allevate nella struttura, ove erano presenti Barboncini, Maltesi, Chihuahua, Carlini, Yorkshire, Spitz di Pomerania, Bichon Frisé ed alcuni esemplari pregiati di Dogue de Bordeaux il cui costo di mercato si aggira intorno ai 1500 euro ciascuno. Cifra ben maggiore era invece richiesta per l’acquisto delle fattrici.

Dopo essere stati visitati dai veterinari del Corpo forestale dello Stato e di una associazione ambientalista, attualmente i cani sono stati affidati in custodia temporanea a diverse strutture di protezione animali presenti sul territorio.