Furti: tre arresti in flagranza di reato a Viterbo

redazione

La Polizia di Stato di Viterbo ha arrestato tre persone, due albanesi ed un italiano, per  reati di tentato furto aggravato, danneggiamento e violazione di domicilio.

Gli arresti, avvenuti in flagranza di reato, sono stati eseguiti dagli uomini dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura, intervenuti in seguito ad un allarme, proveniente dalla abitazione di un cittadino, ricevuto dallo stesso sul suo cellulare. Dal collegamento video lo stesso era riuscito a vedere  che tre uomini stavano rovistando all’interno della casa.

Immediatamente giunti sul posto, gli uomini  della Squadra Volante della Questura, dopo aver scavalcato la recinzione della villa  notavano un uomo che, uscito dall’abitazione, fuggiva verso un tratto di rete perimetrale precedentemente recisa e gli intimavano di fermarsi. Lo stesso  continuava nel suo intento arrestandosi solo dopo aver costretto gli  operatori ad  esplodere un colpo in aria.

Contemporaneamente altro personale della Squadra Volante  intercettava dentro l’abitazione altri due complici  che tentavano di fuggire e che venivano immediatamente bloccati.

Nei confronti di un cittadino albanese è risultato emergere un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Monza per esercizio arbitrario delle proprie ragioni. Lo stesso è stato denunciato anche per violazione della normativa sull’immigrazione.