Gdf: evasori su “Striscia la notizia”

GLB

L’espediente di fatturare a un prezzo notevolmente ridotto un immobile durante una compravendita (per poi incassare “in nero” la differenza) era stato portato alla ribalta dalla nota trasmissione “Striscia la Notizia” che un interessante servizio, trasmesso nell’ottobre 2010,  aveva illustrato ai telespettatori l’illecito artifizio messo in atto da una società edile del tarantino per incassare guadagni “sottobanco” ed evadere così le tasse.Proprio a seguito di quella trasmissione, però, puntuale è arrivata per la società stessa la verifica della Guardia di Finanza di Taranto che, infatti, ha costatato come la stessa impresa avesse sottratto – dal 2004 al 2010 – di elementi positivi di reddito pari a 2 milioni e 700mila euro con una parallela evasione dell’I.V.A. per altri 150mila.Per i due amministratori della società verificata dalle Fiamme Gialle tarantine è così arrivata la denuncia all’Autorità Giudiziaria, nei confronti della quale dovranno ora spiegare le loro condotte evasive.