GdF, Fiumicino: sequestrati farmaci contraffatti

Ernesto Bruno

Farmaci antitumorali e ad azione stimolante, ovverossia due categorie di prodotti farmaceutici tra i più richiesti sul mercato, ai quali se ne aggiungono altri contenenti morfina per migliaia di confezioni.Questa è la mole di farmaci contraffatti e illegali sequestrati all’aeroporto di Fiumicino dai finanzieri del Comando Provinciale di Roma nei confronti di due passeggeri, uno di nazionalità croata e l’altro di nazionalità indiana, in arrivo presso lo scalo aereo internazionale “Leonardo Da Vinci”.Le Fiamme Gialle della Capitale, unitamente al personale della Dogana, nel corso di due controlli hanno dapprima rinvenuto nei bagagli del cittadino croato 2.000 pezzi di “Kamagra”, una sorta di alternativo al più noto “Viagra”, e 100 confezioni di un presunto antitumorale denominato “Oncofluor”. Nel secondo sequestro, quello che ha riguardato le valigie del cittadino indiano, finanzieri e doganieri si sono invece imbattuti in 35.000 capsule di “Spasmo Proxyvon” e 20 flaconi di “Corex”.Il primo medicinale è un antispastico, spesso usato dai tossicodipendenti, che può dare dipendenza oltre ad allucinazioni di vario tipo, anche gravi, e con effetti simili all’eroina, mentre il secondo prodotto è uno sciroppo contenente morfina.Tutti i prodotti farmaceutici sequestrati erano ovviamente sprovvisti delle necessarie autorizzazioni rilasciate dal Ministero della Salute, ragione per la quale i due trafficanti sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Civitavecchia per i reati di importazione clandestina di medicinali e per traffico internazionale di medicinali contenenti sostanze stupefacenti.Tali ipotesi accusatorie saranno molto probabilmente confermate dalle analisi chimiche che il Laboratorio Merceologico dell’Agenzia delle Dogane sta eseguendo sui medicinali in questione.