GdF, maxi-sequestro di prodotti contraffatti

Stefano Serafini

La Guardia di Finanza continua a inanellare maxi-sequestri di merci contraffate e, questa volta, sono i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli a far registrare alle cronache un sequestro da oltre 3 milioni e 600.000 pezzi di illecita provenienza.

Le Fiamme Gialle partenopee hanno scovato i prodotti contraffatti all’interno di tre container in transito presso il porto cittadino, peraltro importati di contrabbando, fra i quali alcuni recanti anche false indicazioni d’origine in violazione alla normativa sulla tutela del “Made in Italy”.

Tra i prodotti sequestrati, dei generi più svariati, sono presenti calzature sportive con falso marchio “Adidas”, porta cellulari con falso marchio “Gucci”, una miriade di articoli per bambini con i noti personaggi “Spiderman”, “Batman”, “Barbie”, “Tom e Gerry” “Hello Kitty” – tutti contraffati – e finanche dei tiranti per l’edilizia in ferro zincato contrassegnati dalla falsa dicitura “Made in Italy”.

Nel maxi-sequestro in questione sono finiti anche migliaia di articoli di cancelleria e accessori per cellulari, all’apparenza regolari, utilizzati però dai responsabili dell’illecito come carichi di “copertura”.

Secondo i militari della Guardia di Finanza la merce sottoposta a sequestro, una volta giunta sul mercato illegale, avrebbe fruttato a contraffattori e piazzisti oltre 4 milioni di euro ai quali vanni assommati i diritti di confine evasi che, per le sole calzature contraffatte, ammontano a circa 100.000 euro.

Quattro soggetti, uno dei quali etnia cinese nonché titolare di una ditta operante nella Capitale, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria.