GDF: Milano, scoperto giro di false fatture per 250 mln di euro

Giovanni De Roma

Un gigantesco di giro di fatture false per 250 milioni di euro è stato scoperto dai finanzieri del Comando Provinciale di Milano, in collaborazione con il personale dell’Agenzia delle Entrate, portando agli arresti 8 responsabili.

L’operazione delle fiamme gialle meneghine, avviata da una precedente attività svolta dall’Agenzia delle Entrate, ha portato alla luce un articolato e complesso sistema fraudolento perpetrato nei settori della logistica, dei servizi alle imprese e del trasporto su strada, perfezionato ad arte grazie all’utilizzo strumentale di consorzi e di società cooperative.

Secondo quando accertato dagli investigatori della Guardia di Finanza, che per l’occasione si sono avvalsi di un modello investigativo sperimentale promosso dalla Procura della Repubblica di Milano, era stata creata una vera e propria organizzazione criminale costituita da imprenditori, commercialisti, consulenti del lavoro e semplici prestanome che avevano messo in piedi un castello di false società e finti amministratori ai quali imputare il vorticoso giro di fatture per operazioni inesistenti, ma poi pronti a sparire nel nulla in caso di controlli.

Al termine dell’operazione è già stato disposto un sequestro di beni per equivalente – finalizzato alla successiva confisca – ammontante a oltre 63 milioni di euro.