GdF: operazione antidroga nel Mediterraneo

giovanni de roma

Sono oltre 18 le tonnellate di hashish che la Guardia di Finanza ha sequestrato a bordo di due pescherecci, intercettati e fermati nel corso di due distinte operazioni condotte a 22 miglia al largo dell’isola di Pantelleria.

Le due imbarcazioni erano state individuate da un aereo ATR 42MP del Comando Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza, e monitorate a distanza grazie alle sofisticate apparecchiature  in dotazione al velivolo.

Una volta entrati in acque italiane, i pescherecci sono stati raggiunti ed abbordati dalle unità navali delle fiamme gialle di Palermo e Cagliari.

A bordo sono stati rinvenuti complessivamente oltre 700 pacchi contenenti lo stupefacente per un peso complessivo di circa 18,5 tonnellate. Le due imbarcazioni sono state scortate sino al porto di Trapani dove si è proceduto all’arresto dei 25 componenti dei rispettivi equipaggi.

Lo stupefacente se immesso sul mercato avrebbe reso oltre 100 milioni di euro.

Quest’ultimo maxi-sequestro si aggiunge alle oltre 136 tonnellate di droga sequestrate dalle unità aeronavali d’altura della Guardia di Finanza nell’ultimo triennio, con il contestuale arresto di 323 tra scafisti e narcotrafficanti ed il sequestro di 300 imbarcazioni utilizzate per traffici illeciti.