GdF: sbarca a Cagliari con 16 mila euro falsi, arrestato

Leonardo Ricci

Sembrava un passeggero come tanti che da Napoli arrivano via mare nel capoluogo sardo, ma la circospezione che caratterizzava il suo atteggiamento ha destato qualche sospetto nei finanzieri in servizio presso lo scalo e che lo hanno fermato per un controllo trovandogli indosso un “tesoretto” assai particolare costituito da 16.000 euro in banconote da 100 false.Protagonista dell’episodio un 30enne originario di Torre del Greco (NA) che è stato seguito a vista dai finanzieri prima che potesse salire su un treno ed allontanarsi velocemente della città.Bloccato proprio nei pressi della stazione ferroviaria per un normale controllo documenti, al giovane è quindi richiesto di mostrare cosa avesse all’interno del suo borsello.Non poca è stata la sorpresa nei militari nel vedere centinaia di banconote 160 banconote da 100 euro, peraltro trasportate da una sola persona in un modo così inusuale.Ai finanzieri è però bastato poco per rendersi conto che i numeri seriali impressi sul denaro erano sempre gli stessi, particolare caratteristico di una partita di banconote false seppur di ottima fattura.L’uomo è stato dunque arrestato ed associato al carcere cagliaritano di “Buoncammino”, dove si trova ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria con l’accusa di spendita ed introduzione nello Stato di banconote false.Le banconote sottoposte a sequestro, verranno attentamente analizzate allo scopo di acquisire ulteriori elementi tecnico-investigativi che saranno utili sia per contrastare con maggior efficacia il fenomeno, sia per future indagini dal condurre nel settore del falso nummario.