Germania: possibili 30 processi per crimini di guerra nazisti

eugenia Scambelluri

In Germania potrebbero aprirsi 30 nuove inchieste per crimini di guerra compiuti dai nazisti  nel lager di Auschwitz. Lo ha annunciato l’Ufficio di stato per le  indagini sui crimini nazionalsocialisti, Ente governativo tedesco  che esamina i crimini di guerra nazisti, specificando che l’apertura delle indagini contro i  presunti criminali di guerra saranno decise esclusivamente dai procuratori  dei singoli Land dove queste persone risiedono.
I casi riguardano ex guardiani del campo di concentramento nazista di Auschwitz, dove furono sterminate 1,1 milioni di persone,  in gran parte ebrei. La decisione di aprire indagini nei loro  confronti a 68 anni dalla fine della guerra giunge dopo che nel 2011  un tribunale tedesco ha riconosciuto John Demjanjuk colpevole di  complicità nell’ assassinio di oltre 28mila ebrei nel lager nazista di  Sobibor, dove era uno dei guardiani. Tale condanna ha mostrato come  sia sufficiente provare l’appartenenza al personale di guardia di un lager per ottenere il riconoscimento della colpevolezza dell’ imputato.