GFIMAX: piattaforma sempre più integrata

redazione

GFIMAX ha annunciato oggi che integrerà la propria piattaforma con nuove funzionalità in grado di soddisfare le esigenze di mobile management e monitoraggio dei sistemi MAC OSX.

GFIMAX, business unit di GFI Software dedicata agli MSP e ai rivenditori IT, fornisce una piattaforma integrata per il patch management, il remote management e la gestione delle infrastrutture informatiche. Grazie anche alla recente partnership con Autotask, società americana produttrice di una piattaforma cloud integrata per l’IT management, GFIMAX è oggi in grado di fornire una soluzione a 360° per il monitoraggio e la gestione della Business Intelligence dei clienti.

Il modello di vendita adottato da GFIMAX in Italia, che distribuisce i propri prodotti attraverso partner e rivenditori qualificati, ha condotto a brillanti risultati nel 2012, anno in cui i partner di GFIMAX sono più che raddoppiati e il fatturato triplicato.  Una crescita dovuta anche alla formula “pay-per-use”, con la quale il cliente paga solo se utilizza il servizio e che è risultata molto apprezzata.

Il target dell’azienda per il prossimo anno è molto ambizioso e punta al raddoppio dei risultati di quest’anno. Per raggiungere questo obiettivo, GFIMAX si concentrerà sul proprio core business, integrando i suoi prodotti GFIMAX RemoteManagement, GFI MAXMailArchive e GFI MAXMailProtection con le risorse di GFI Software – che qualche mese fa ha effettuato un’acquisizione tecnologica strategica, proprio per supportare la propria gamma di soluzioni nelle nuove sfide poste da cloud e mobile.

“Fino ad oggi i nostri prodotti erano tutti Windows oriented;” ha dichiarato Loris Angeloni Sales Manager GFIMAX in Italia “considerando però i cambiamenti in atto e l’utilizzo sempre più diffuso di infrastrutture differenti, abbiamo aggiunto la possibilità di monitoraggio anche dei sistemi operativi Linux e, entro il primo trimestre dell’anno, rilasceremo l’agent (attualmente  in fase di beta) per MAC OSX. Per rispondere al fenomeno, sempre più diffuso, del BYOD (utilizzo dei dispositivi personali in azienda) e alle relative problematiche per la sicurezza, implementeremo inoltre un sistema di gestione dei dispositivi mobile, che permetterà il monitoraggio di tablet e smartphone direttamente da GFIMAX, indipendentemente dal tipo di infrastruttura utilizzata. In questo modo i nostri clienti e partner potranno utilizzare la console di GFI MAX anche per i dispositivi mobili e per monitorare sistemi operativi diversi”.

“Intendiamo proporre ai nostri clienti un modello cross platform, in grado di gestire e monitorare qualsiasi dispositivo da remoto, senza alcuna limitazione legata al sistema operativo utilizzato e in modalità cloud” conclude Angeloni.

Le soluzioni di Mobile Device Management saranno implementate anche grazie all’acquisizione tecnologica di VizualMobile, effettuata da GFI Software nell’ottobre scorso, di cui è in fase di test l’integrazione con il sistema di GFIMAX. La soluzione GFIMAX sarà inoltre arricchita di nuove funzionalità tra cui il sistema di monitoraggio di servizi cloud e siti web utilizzando le tecnologie di Monitis, azienda del gruppo GFI.

Per promuovere la propria offerta e le più recenti novità, GFIMAX organizzerà una serie di Roadshow che toccheranno tutte le zone d’Italia durante tutto il 2013, con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente la collaborazione con partner e rivenditori.