I benchmark STAC-M3 confermano le eccezionali prestazioni di Pure Storage nel trading quantitativo e ad alta frequenza

redazione

Nel mondo del trading quantitativo e ad alte prestazioni, ogni microsecondo è importante. Le società finanziarie sono costantemente alla ricerca di piattaforme in grado di offrire livelli sempre migliori di prestazioni, scalabilità e affidabilità da mettere a disposizione di analisti quantitativi, data scientist, risk manager e altre figure professionali che supportano i team dedicati al trading.

Pure Storage, leader nelle soluzioni cloud-ready, ha sottoposto una propria soluzione ai test effettuati da STAC® (Strategic Technology Analysis Center) per dimostrare le capacità senza eguali della serie FlashBlade//S500.

Ecco di seguito i risultati che dimostrano il successo dell’impegno di Pure Storage nel mettere a punto soluzioni best-in-class per il settore finanziario.

I benchmark usati per i test

STAC ha effettuato i benchmark STAC-M3 (baseline e quindi a scalare) su uno stack completo che comprendeva un sistema Pure Storage FlashBlade//S500¹. Sullo stack era installato il DBMS KX kdb+ 4.0 con la versione 3 di NFS per poter accedere a ben 266TiB di dati totali utilizzabili su un unico chassis FlashBlade//S500. Il software kdb+ era distribuito su otto server Dell PowerEdge R740xd, ciascuno dei quali equipaggiato con due CPU Intel Xeon Platinum 8260 e 256GiB di memoria.

La suite dei benchmark STAC-M3, uno standard di settore per la valutazione delle analisi dei tick, è stata appositamente studiata per gli stack di database hardware/software impiegati nella gestione di grandi serie temporali di dati di mercato. I risultati ottenuti sia nella misurazione della baseline (Antuco) che nei test a scalare (Kanaga) dimostrano l’impegno di Pure Storage verso il raggiungimento di prestazioni eccezionali.

Questa è la prima soluzione che Pure Storage ha sottoposto a un audit STAC-M3. Molti partecipanti ottimizzano in modo esteso il proprio stack infrastrutturale e il sistema operativo per ottenere i migliori risultati possibili nei benchmark; di contro, Pure Storage ha scelto invece di condurre i test con un sistema FlashBlade//S500 base, un normale server e una normale architettura di rete con una minima ottimizzazione della configurazione per dimostrare che i clienti possono raggiungere i massimi livelli di prestazioni e semplicità quando scelgono Pure Storage come piattaforma per i dati di mercato a serie temporali o tick-by-tick.

I risultati degli audit STAC-M3 su Pure Storage

Prestazioni più elevate

La soluzione Pure Storage basata su kdb+ 4.0, sulla Compatibility Rev I di kdb+ STAC Pack e su otto database server collegati a un sistema Pure Storage® FlashBlade//S500 via NFSv3 ha dimostrato significativi incrementi di velocità rispetto a una soluzione dotata dello stesso numero di database server, tre nodi NAS (Network Attached Storage) basati su memoria flash e la Compatibility Rev H di STAC Pack²:

  • 13 benchmark STAC-M3 Antuco su 17 relativi ai tempi medi di risposta hanno fatto segnare miglioramenti compreso un aumento di 7 volte della velocità P&L teorica a 10 utenti (STAC-M3.β1.10T.THEOPL.TIME).
  • 17 benchmark STAC-M3 Kanaga su 24 relativi ai tempi medi di risposta hanno registrato miglioramenti come un incremento di 1,3-1,5 volte della velocità VWAB su 50 utenti e 12 giorni (STAC-M3.β1.50T.YR{1,2,3,4,5}VWAB-12D-HO.TIME).

Confrontato con una soluzione basata su cloud³, inoltre, il sistema Pure Storage FlashBlade//S500 si è affermato in 9 benchmark Antuco su 17 e in 12 benchmark Kanaga su 24 dimostrando notevoli vantaggi di velocità.

Scalabilità

Questi risultati confermano le prestazioni che i sistemi FlashBlade//S500 raggiungono nei workload basati su tick e serie temporali implementati nel settore finanziario. La piattaforma consente ai clienti di eseguire query complesse su dataset a qualsiasi scala con il massimo throughput e la minima latenza.

Al crescere dei volumi e del numero dei thread, la soluzione Pure Storage FlashBlade//S500 ha dimostrato la capacità di gestire in modo efficiente i workload ad alto parallelismo. L’architettura consente infatti di scalare in modo trasparente, un accorgimento cruciale per le necessità del trading quantitativo e ad alta frequenza.

Jack Gidding, CEO di STAC, ha dichiarato: “Siamo lieti di dare il benvenuto a Pure Storage tra i provider tecnologici che sottopongono le rispettive soluzioni a test indipendenti basati sugli standard STAC. Le società finanziarie che partecipano allo STAC Benchmark Council hanno progettato STAC-M3 per mettere alla prova una gamma rappresentativa di casistiche d’uso impiegate nel settore, considerando che la richiesta di analisi veloci ed efficienti sulle serie temporali non è mai stata tanto alta quanto oggi”.

I risultati STAC-M3 Antuco sono stati ottenuti con l’intero dataset centralizzato in un’unica directory, a dimostrare l’efficienza che è possibile ricavare eliminando la necessità di distribuire i dati su più directory specifiche per ottenere prestazioni ottimali. Questo approccio sottolinea la capacità di gestire i dati in modo razionale ed efficace grazie alla soluzione Pure Storage.

FlashBlade//S500: prestazioni senza confronti per il trading quantitativo e ad alte prestazioni

Il sistema impiegato per il benchmark ha utilizzato FlashBlade//S500, una piattaforma storage UFFO (Unified Fast File and Object) appositamente realizzata e completamente basata su flash QLC. Il sistema FlashBlade//S™ è progettato per fornire livelli eccezionali di prestazioni, throughput e continuità operativa, tre requisiti essenziali per i data scientist e gli analisti quantitativi che utilizzano workload multi-threaded relativi a serie temporali.

Le principali caratteristiche di FlashBlade//S500 comprendono:

  • Prestazioni e throughput: Il sistema FlashBlade//S500, equipaggiato con la versione più avanzata del software Purity//FB, assicura le massime prestazioni per l’analisi, il backtesting e l’esecuzione nel campo del trading quantitativo e ad alta frequenza.
  • Architettura modulare: La particolare modularità dell’architettura consente di scalare capacità e prestazioni in modo indipendente. Tale flessibilità permette alle aziende di scalare l’infrastruttura in modo efficiente a seconda dei requisiti dei diversi workload.
  • Piattaforma unificata: FlashBlade//S500 combina nodi storage, di calcolo e di rete in un’unica piattaforma unificata semplificandone deployment, gestione e aggiornamenti.
  • Accesso multi-protocollo nativo: Supportando NFS, oggetti S3 e SMB in un unico sistema, FlashBlade//S500 fornisce accesso multi-protocollo nativo per una versatilità ancora superiore.
  • Efficienza in termini di spazio, alimentazione e raffreddamento: Con un’occupazione che parte da sole cinque unità rack, l’architettura disaggregata scala linearmente capacità e prestazioni su chassis differenti per la massima efficienza possibile in termini di spazio, alimentazione e raffreddamento.
  • Moduli Pure Storage DirectFlash®: Pure Storage si differenzia grazie ai moduli DirectFlash che eliminano la necessità di disporre di SSD o HD all’interno di array assicurando livelli di picco in quanto a prestazioni, affidabilità, espandibilità, sicurezza e semplicità.

Le soluzioni Pure Storage ottimizzano le attività di trading

Oltre a FlashBlade//S, Pure Storage propone numerose soluzioni particolarmente in linea con le esigenze intensive di dati del trading ad alta frequenza:

FlashBlade//E™: economie senza compromessi

FlashBlade//E fornisce tutti i vantaggi dell’all-flash a costi più convenienti rispetto al disco. Si tratta di una piattaforma storage UFFO (Unified Fast File and Object) ottimizzata in termini di capacità che è stata progettata per gestire al meglio la forte crescita di dati non strutturati. Caratterizzata da un’efficienza ottimale in termini di energia e capacità su scala multi-petabyte, è la repository ideale per i workload richiesti dal trading quantitativo, dalla protezione dei dati, dalle iniziative AI/ML e altro ancora.

FlashArray//XL™: scale up e scale out con NVMe nativo

FlashArray//XL offre il 100% di storage NVMe nativo ottimizzato per prestazioni su vasta scala. Grazie all’eccezionale densità delle performance, permette alle aziende di consolidare un maggior numero di servizi – database più grandi, più applicazioni, più utenti – su una quantità minore di array.

Portworx®: il leader tra le piattaforme dati Kubernetes

Portworx è la principale piattaforma dati Kubernetes per costruire, automatizzare, proteggere e salvaguardare applicazioni cloud-native. La soluzione permette di gestire applicazioni mission-critical su qualunque cloud e qualunque infrastruttura senza alcun fermo operativo né perdita di dati abbattendo contestualmente i costi infrastrutturali.

Evergreen®: un’infrastruttura a prova di futuro

Evergreen mette a disposizione un’architettura estensibile per aggiornamenti e ampliamenti non-disruptive eliminando le preoccupazioni inerenti le interruzioni dei servizi, il degrado delle prestazioni nel tempo o la necessità di effettuare costose e rischiose migrazioni di hardware e dati. La soluzione garantisce al cliente la disponibilità trasparente della migliore tecnologia di ultima generazione, mentre il portafoglio as-a-service Evergreen offre una flessibilità senza eguali nell’acquisto e nel consumo dello storage di dati.

In conclusione

Nello scenario competitivo del trading quantitativo e ad alta frequenza, la piattaforma Pure Storage FlashBlade//S500 spicca come soluzione affidabile ad alte prestazioni. I risultati dei benchmark STAC-M3 dimostrano chiaramente le capacità della piattaforma di fornire livelli superiori di velocità e scalabilità che affrontano le particolari esigenze del settore finanziario.

Le società di trading e gli istituti finanziari che sono alla ricerca di soluzioni all’avanguardia per la gestione dei dati possono approfondire i risultati dettagliati dei benchmark riassunti nello STAC Report™ e visitare la pagina web di Pure Storage dedicata al trading quantitativo per ottenere una visione completa delle capacità innovative offerte dalle soluzioni all-flash di Pure Storage.