Il 14 ottobre attesi a Bergamo più di 1000 studenti e docenti di informatica per l’evento HackersGen

Il 14 ottobre 2023, presso lo Spazio Fase di Alzano Lombardo (Bg), torna The HackersGen Event, il meet up della community di giovani informatici più numerosa d’Italia.

HackersGen rappresenta oggi la più grande community italiana di studenti di informatica. Nata da un’idea di Sorint.lab nel 2020 in piena pandemia, con l’obiettivo di fornire agli studenti un ambiente virtuale formativo gratuito sulle tecnologie IT più innovative, la community è cresciuta nel tempo arrivando a contare circa 4.700 studenti, oltre 300 docenti, 50 Istituti scolastici, per un totale di circa 6.000 utenti, compresi i semplici appassionati di informatica che accedono alla piattaforma.

L’obiettivo di HackersGen è offrire l’opportunità di completare la formazione sui banchi di scuola con le competenze specialistiche richieste dal mondo del lavoro. HackersGen non è solo una piattaforma di e-learning, ma un vero e proprio hub formativo dove professori e studenti possono interagire tra loro e con professionisti del mondo IT in un costante scambio di consigli, idee e competenze. In soli tre anni di attività, i numeri sono triplicati, a testimonianza che gli Istituti guardano al di fuori delle mura scolastiche consapevoli che sia necessaria una formazione specialistica nell’informatica per affrontare preparati il mondo del lavoro.

L’evento HackersGen è ormai al suo secondo appuntamento in presenza e dopo il successo dello scorso anno con circa 700 partecipanti, per la nuova edizione sono attesi oltre 1000 tra studenti e docenti da tutta Italia. La portata di questo appuntamento ha destato anche l’interesse degli organizzatori delle Olimpiadi Italiane di Informatica che hanno scelto HackersGen per la cerimonia di premiazione della gara che vedrà 105 tra i migliori talenti italiani del settore sfidarsi a Bergamo dal 12 al 14 ottobre.

6° edizione per lo School Contest “Premio GFMarilli”: 73 progetti al via!

HackersGen ospiterà anche lo storico school contest “Premio GFMarilli” (che quest’anno giunge alla sua VI edizione), nato per dare risalto e riconoscimento alle migliori idee di giovani talenti appassionati di informatica.

Sono 73 i progetti di informatica a cui hanno lavorato complessivamente oltre 180 ragazzi e ragazze da vari Istituti d’Italia. I progetti saranno giudicati da una giuria di esperti IT e i vincitori saranno premiati durante la grande cerimonia conclusiva dell’HackersGen Event.

Per alcuni di questi giovani talenti il sogno è già diventato realtà: alcuni di questi progetti infatti sono già stati realizzati e immessi sul mercato.

HackersGen nasce con l’intento di contribuire a colmare la carenza di risorse informatiche che sconta il nostro Paese” spiega Michele Finazzi, HackersGen Project Team Leader presso SORINT.lab. “Per SORINT.lab si tratta di un investimento importante in termini di tempo e risorse, che va a vantaggio non solo della nostra azienda – che può trovare in HackersGen un bacino di talenti da assumere – ma anche di tutte le altre aziende che possono attingere a una forza lavoro più preparata. Il nostro intento è aiutare i ragazzi, o chi si deve formare per ricollocarsi nel mondo del lavoro, a conoscere quelle tecnologie che servono e sono richieste oggi in azienda.”

L’evento HackerGen è organizzato daSORINT.lab con la collaborazione del Comune di Bergamo e il supporto logistico della Rete nazionale d’istituti M2A.