Il fine settimana della Polizia di Stato sui treni e nelle stazioni

redazione

9 arrestati, 94 indagati e 12.710 controlli effettuati; 1.506 pattuglie in stazione e 334 a bordo treno; 695 convogli ferroviari scortati con una media di 231 treni al giorno. 102 servizi antiborseggio in abiti civili per contrastare i furti in danno dei viaggiatori Questo il bilancio dei controlli effettuati nel fine settimana dalla Polizia Ferroviaria.

In particolare, un cittadino italiano è stato arrestato per evasione dalla Squadra di PG del Compartimento Polfer di Firenze. Lo stesso, detenuto presso il carcere di Modena, a seguito di un permesso premio concesso dall’Ufficio di Sorveglianza nel mese di luglio scorso, non è più rientrato. Fermato per un controllo, è stato trovato in possesso di un documento d’identità, poi rivelatosi falso. Dai successivi accertamenti, l’uomo veniva identificato e riaccompagnato in carcere.

Due cittadini stranieri, un algerino ed un marocchino, sono stati arrestati dalla Polfer di Bologna, rispettivamente per tentata rapina e per furto. Il primo è stato fermato dagli operatori, dopo aver tentato un rapina ai danni di un viaggiatore a bordo di un treno FrecciaRossa durante il transito nella stazione di Firenze. Dai successivi controlli, è emerso che lo stesso aveva un ripristino di sospensione di pena in carcere per i reati di lesioni personali e tentata rapina. Il cittadino marocchino, invece, fermato poiché responsabile di un furto di generi alimentari presso un esercizio commerciale della stazione, è risultato essere ricercato per l’espiazione della pena di 5 mesi, in quanto riconosciuto colpevole di reati riguardanti gli stupefacenti.

Inoltre, non si ferma, nella stazione ferroviaria di Milano Rogoredo, l’attività dalla Polizia Ferroviaria di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. Un cittadino italiano è stato arrestato dalla Polfer, dopo che lo stesso, alla loro vista, si è dato alla fuga salendo su un convoglio in procinto di partire. Prontamente bloccato, è stato trovato in possesso alcune dosi di sostanze stupefacenti e di oltre 850,00 euro in contanti. Sempre a Milano, nella stazione di Porta Garibaldi, un cittadino del

Marocco, in regola con il soggiorno in Italia, è stato arrestato per rapina. L’uomo, dopo aver prelevato alcuni generi alimentari da un supermercato presente nello scalo ferroviario ed averli nascosti nel suo zaino, è stato fermato da un addetto alla sorveglianza, il quale lo ha invitato a pagare la merce. A quel punto lo straniero lo ha colpito con dei pugni, dandosi alla fuga, ma è stato prontamente bloccato dagli operatori che nel frattempo sono giunti sul posto. Infine, nella stazione di Milano Centrale, è stata fermata una cittadina bosniaca senza documenti. Dai successivi controlli di Polizia, è emerso che la donna era destinataria di un mandato di cattura del Tribunale di Milano, con il quale doveva espiare la pena di quasi 2 anni di carcere per diversi furti commessi.

29 gli stranieri rintracciati in posizione irregolare; 80 le sanzioni elevate di cui 30 in materia di sicurezza ferroviaria; 11i minori non accompagnati rintracciati dal personale della Specialità e restituiti alle famiglie o collocati in comunità.