Il ricordo del Finanziere Antonio Zara a 40 anni dalla morte

leonardo Ricci

Sono passati 40 anni ma la vigliacca uccisione del Finanziere Antonio Zara (Medaglia d’Oro al Valor Militare) provoca ancora una viva commozione in tutte le fiamme gialle.

E’ stato questo il sentimento che, unito a un grande orgoglio, ha dato senso alla solenne commemorazione svoltasi presso l’aeroporto “Leonardo da Vinci” alla quale erano presenti il Comandante Regionale della Guardia di Finanza, Gen.D. Carmine Lopez, il Comandante Provinciale, Gen.B. Ivano Maccani, oltre ad altre Autorità civili, militari e religiose.

Il Finanziere Zara, un ventenne nativo di un paesino del Molise e da poco in forza presso l’allora Compagnia della Guardia di Finanza di Fiumicino, in quel 17 dicembre del 1973 si trovava in servizio di vigilanza doganale all’interno dello scalo aeroportuale romano.

Alle 12.50 di quel tragico giorno un commando composto da otto terroristi palestinesi assaltò con due bombe al fosforo un Boeing della Pan Am in partenza per Beirut uccidendo 30 vittime, tra cui quattro cittadini italiani (due uomini, una donna e una bambina).

Per assicurarsi una via fuga senza troppi ostacoli, gli stessi terroristi non esitarono a catturare degli ostaggi per poi dirigersi verso un altro aereo pronto al decollo sulla pista.

Fu a questo punto che il Finanziere Antonio Zara, accortosi della gravissima circostanza, tentò arma in pugno una disperata opposizione a quella proditoria quanto violenta azione terroristica nel tentativo di liberare gli ostaggi ancora in vita.

Raggiunto alle spalle da un altro componente del commando sfuggitogli alla vista, fu però costretto alla resa prima di venire freddato in maniera vile con un colpo d’arma da fuoco sparatogli alle spalle.

Quell’eroico gesto – compiuto con grandissimo coraggio e determinatissimo senso del dovere – si esaurì solo fino al sacrificio della sua stessa vita, come ricorda il cippo monumentale sul quale, come ogni anno, i finanzieri posano con occhi velati ed il cuore fiero la loro Corona d’Alloro listata di giallo-verde.