ING riduce i rischi di business grazie al monitoraggio e al controllo

Roberto Imbastaro

ING Bank offre una vasta gamma di servizi bancari in ambito retail e commerciale destinati ad una clientela ampia e diversificata. Operante a livello mondiale all’interno di mercati emergenti e industrializzati, ING è tenuta ad osservare una serie di requisiti normativi complessi, dinamici e sempre crescenti. La mancata conformità, anche solo ad alcuni di questi, può comportare pesanti sanzioni. Gli eventi che si sono verificati negli ultimi anni nei mercati finanziari globali hanno aumentato significativamente la pressione dalle autorità regolamentari per migliorare la vigilanza. C’è una chiara spinta per favorire la “autoregolamentazione” e per garantire alle aziende di monitorare le loro attività di trading nella maniera più completa possibile. La “European Market Abuse Directive” è solo uno degli esempi dei maggiori controlli normativi che ING deve implementare entro un periodo di tempo specifico.

L’obiettivo è stato quello di migliorare i controlli con una soluzione automatizzata in grado di monitorare le attività di trading scorrette e il market abuse.

Poiché il panorama normativo è piuttosto dinamico, la flessibilità è un criterio importante per ING al fine di supportare le esigenze di business future. ING ha scelto una soluzione esterna perché sfrutta la conoscenza dell’intero mercato nel presente e nel futuro, velocizza il time-to-market con necessità di personalizzazioni minime, riduce il rischio in atto e alleggerisce le risorse interne in modo che possano focalizzarsi su attività ad alto valore. Un Proof-of-Concept aveva dimostrato che Apama di Software AG era la scelta giusta per ING essendo una soluzione globale, robusta, scalabile e flessibile.

 

La pianificazione del progetto è stata molto rapida, meno di sei mesi dalla selezione all’implementazione della soluzione completa. Le sfide per il team di ING dedicato al progetto sono state la quantità del lavoro e le complessità, i tempi di consegna brevi e la distribuzione globale del team stesso. È’ stato un rilascio difficile ma lineare: essere live entro i termini stabiliti con una soluzione di monitoraggio pienamente funzionante che genera alert per un prodotto con regole definite.

 

I rilasci ogni sei settimane insieme alla road map triennale di ING, ampliano incrementalmente l’impostazione delle regole e la copertura del prodotto. Questo consente all’azienda di ottenere vantaggi costanti e di evitare lunghe attese per funzionalità critiche. Miglioramenti e roll out a livello regionale vengono rilasciati gradualmente fino a quando la soluzione copre tutte le reti globali di ING. L’infrastruttura di Apama funziona particolarmente bene con l’approccio incrementale. La creazione di nuove regole di controllo è indipendente dalle regole esistenti, in questo modo le impostazioni per modelli di comportamento diversi possono essere aggiunte facilmente. Allo stesso tempo, gli alert possono essere perfezionati e il livello di sofisticazione può essere aumentato quando necessario.

 

I vantaggi ottenuti da ING Bank sono molteplici, tra i principali: monitoraggio delle analisi dei dati lungo la value chain dei mercati finanziari, conformità con i requisiti normativi complessi, approccio incrementale a supporto delle esigenze dinamiche di business, riduzione dei rischi grazie ad una soluzione

market-wide, soluzione automatizzata che aumenta significativamente il controllo del business.

 

“Con Software AG c’è una reale intesa. Si tratta più che altro di un dialogo di una visione comune di come la tecnologia ci consente di avanzare e di come possiamo sfruttarla a nostro vantaggio per il futuro” è il commento di  Colin Brooker, Business Manager di ING Commercial Banking Financial Markets