Inserto di Poliziamoderna di settembre sulla protezione dei minori sul Web

redazione

Poliziamoderna in uscita questo mese di settembre dedica un inserto alla protezione dei minori sul Web attraverso linee guida a cura del Servizio polizia postale e delle comunicazioni che in maniera chiara ed esplicativa si rivolge agli educatori, insegnanti e genitori, proponendosi come strumento utile e duttile per orientarsi nella gestione concreta dei casi di rischio on line. Considerata la complessità e l’ampiezza delle tematiche da affrontare, in questo numero è presente la prima parte, che tratta specificamente l’argomento dell’adescamento on line all’interno di un panorama legislativo in divenire che impone un continuo adeguamento. Un altro capitolo è dedicato invece alla fragilità degli adolescenti in Rete e ai comportamenti a rischio, come autolesionismo, disturbi alimentari e tendenze suicide, fornendo consigli utili per individuare e aiutare le potenziali vittime.

In primo piano anche l’attuale fenomeno della sottrazione internazionale di minori ad opera di genitori di origine straniera che spariscono nel nulla portando con sé i propri figli. A mettersi sulle loro tracce ci pensano gli uomini della 2^ Divisione dello Scip – Servizio cooperazione internazionale di polizia della Criminalpol: una squadra altamente specializzata composta da una trentina di poliziotti il cui compito è quello di individuare i genitori in fuga e riportare a casa i bambini illegalmente condotti all’estero. Negli ultimi 3 anni sono stati 14 i ragazzini rintracciati in ogni angolo del mondo: all’appello manca solo la piccola Chantal Tonello sottratta al padre nel 2012 e letteralmente sparita dopo essere stata avvista per l’ultima volta in un paesino dell’Ungheria. Ma intanto un nuovo caso si profila per lo Scip: quello del bambino di appena 5 anni portato in Russia dalla madre lo scorso 19 agosto.

In questo numero di Poliziamoderna partono le indagini del commissario Mascherpa, una graphic novel inedita, realizzata appositamente per la nostra rivista dallo sceneggiatore Luca Scornaienchi, direttore del museo del fumetto di Cosenza, e dal disegnatore Jonathan Fara. In questa prima uscita faremo conoscenza con il personaggio del commissario Giovanni Mascherpa e con la squadra del commissariato di Diamante , che lo affiancherà, nelle indagini sui casi legati al territorio cosentino. L’intervista agli autori completa il quadro soffermandosi sulle preferenze stilistiche, sui caratteri della loro relazione artistica e sottolineando la nuova funzione di giornalismo d’inchiesta del fumetto.